Pieranica – Nuova scuola, più tasse

La costruenda nuova scuola di Pieranica

Torna a farsi sentire il gruppo consiliare di minoranza ‘Pieranica per Pieranica’ che critica gli aumenti dell’Irpef operati dall’amministrazione comunale. “Il nostro sindaco come dono pasquale ha regalato… l’aumento dell’aliquota Irpef! Fu proprio Valter Raimondi a introdurre la tassa nel 2015 (prima, infatti, era assente) e ora la aumenta nonostante le difficoltà dell’assenza del lavoro”, attacca Damiano Valdameri.
L’aumento – spiega in una nota stampa – è tra il 15% e oltre il 30% del valore dell’aliquota stessa, e interesserà i redditi superiori a 28.000 euro lordi, quindi quelli che potremmo definire gli stipendi “medi”.
“Meno male che non ha avuto il coraggio di toccare anche chi prende la pensione minima o chi a malapena raggiunge i 1.000 euro al mese! Lo dicemmo nella campagna elettorale del 2019 con dati alla mano che, a causa della spropositata stipula del ‘mutuo scuola’, con tassi scriteriati, questa amministrazione avrebbe dovuto aumentare l’imposta; il Covid-19, anche se non c’entra nulla (per una volta), ha dato l’opportunità di farlo”. Del tema s’è parlato anche nel Consiglio comunale del 31 marzo scorso.

Raimondi spiega l’aumento dell’aliquota Irpef

“Il Dpcm approvato l’anno scorso – spiega il sindaco Valter Raimondi – ha di fatto portato a maggiori spese nelle costruzioni in quanto non potevano, ad esempio, lavorare in contemporanea i vari professionisti. Aumenti sono poi arrivati sulle attrezzature, i dispositivi (tute e mascherine), e una serie di obblighi”. Non solo, l’amministrazione ha anche apportato migliorie non previste nel progetto dell’Elementare, come sul capitolo dell’antincendio. “Abbiamo messo i rilevatori di fumo (per 30.000 euro) non obbligatori, ma visto che c’eravamo ci sembrava una cosa importante”.
Aumenti sono intervenuti anche sul trasporto scolastico, come si ricorderà ‘sdobbiato’ dalle norme per limitare la capienza sul mezzo”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola