VAIANO – Nuova perizia per i tigli del viale del cimitero

tigli cimitero vaiano cremasco
I tigli del viale del cimitero di Viano Cremasco

Nuova perizia per i tigli del viale che porta al cimitero di Vaiano Cremasco. A chiederla all’agronomo è l’amministrazione comunale per verificarne lo stato di salute. Rinviato così il taglio delle piante (di cui avevamo già parlato in questo articolo), con soddisfazione delle minoranze.

“Non ha senso insistere sul piccolo marciapiede attuale per il rifacimento del quale dovrebbero essere demoliti 40 alberi! Che si faccia una riqualificazione vera e senza soluzioni affrettate. C’è un albero da sostituire? Che lo si faccia, ma il più bel viale di Vaiano, va tutelato e lo si tutela abbellendo tutta l’area intorno creando grandi spazi per i pedoni, cioè realizzando un viale pedonale nuovo che scorra dall’inizio di viale della Liberazione fino al cimitero”, afferma Andrea Ladina di Vaiano Democratica e Ambientalista. Il quale, è soddisfatto perché “la mozione presentata dalla nostra lista in Consiglio comunale per lo stop all’abbattimento di 40 alberi ha portato la Giunta a fare marcia indietro trovando consenso anche tra esponenti dello stesso gruppo di maggioranza”.

Va detto che il sindaco reggente Graziano Baldassarre sulle colonne della nostra edizione cartacea aveva chiarito come la nuova perizia fosse già prevista e non sia stata richiesta per il pressing delle opposizioni.
Ci aveva inoltre mostrato un progetto complessivo di sistemazione del viale da realizzare più avanti nel tempo.

Il rinvio della questione a dopo le elezioni, dopo la sospensione dell’ordinanza di abbattimento, ha trovato d’accordo anche Unità democratica popolare. Pure la minoranza capeggiata da Marco Corti aveva chiesto in un’interpellanza di sospendere il provvedimento per produrre un nuovo parere in quanto il precedente risaliva a oltre un anno fa.

Articolo completo su Il Nuovo Torrazzo di sabato 7 aprile 2018