LINEA K521 – Le proteste dei pendolari

“Vi contatto per testimoniare i continui ritardi e disservizi della linea K521 delle Autoguidovie, da Crema a San Donato Milanese”, ci ha scritto un pendolare stamane. 

Dal cambiamento di orario e di percorso avvenuto il 12 settembre si verificano quotidianamente ritardi di circa 15/20 minuti per raggiungere alla mattina i palazzi Eni e poi la metro in San Donato. L’instradamento sulla ex statale Paullese non ha assolutamente agevolato i pendolari cremaschi, come viene scritto sul portale delle Autoguidovie, e gli orari di arrivo pubblicati sono palesemente sbagliati”, critica severo. In particolare mi riferisco ai pullman K521 che passano dai palazzi Eni. “Inoltre da giovedì scorso sul pulman K521 Eni, in partenza alle ore 7:03 dalla stazione, decine di persone sono costrette a viaggiare in piedi, con tutti i rischi per la sicurezza che ne conseguono”.

Sabato altri contributi sul tema sulle nostre colonne.