CREMA – Presentata la settima edizione del Concorso Internazionale “Giovanni Bottesini”

Il Concorso Internazionale Giovanni Bottesini, giunto alla 7a edizione (dopo un interruzione di 14 anni l’associazione Bottesini, lo ha rilanciato, con estremo successo, nel 2017) conferma la sua attrattività nel mondo: saranno 55 i contrabbassisti che dal 23 al 29 settembre si confronteranno tra loro per l’ambita vittoria. I musicisti provengono da 24 Paesi del mondo: Canada, Cina, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Kazakistan, Perù, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ucraina e Venezuela. Bastano questi pochi dati per comprendere la soddisfazione degli organizzatori che martedì pomeriggio, in sala Ricevimenti del Comune, hanno presentato il Concorso. Francesco Daniel Donati, presidente dell’Associazione Musicale ‘Giovanni Bottesini’ nonché direttore artistico dell’evento ha illustrato il dettagliato programma, sottolineando come nel mondo la figura del più grande contrabbassista di tutti i tempi, il cremasco Giovanni Bottesini, sia considerato un genio, il Paganini del contrabbasso.

Il programma prevede le audizioni presso la Sala Ricevimenti del Comune di Crema. Nei primi 3 giorni (23, 24 e 25 settembre) del Concorso i concorrenti si esibiranno in occasione del primo turno coperti da un pannello nero per garantire la totale imparzialità della giuria durante la votazione. Mercoledì 25 alle ore 21 presso la Chiesa di San Bernardino – Auditorium Bruno Manneti i vincitori delle edizioni precedenti Francesco Siragusa, Maria Chirokoliyska e Wies de Boevé si esibiranno in un concerto con pianoforte per celebrare i 30 anni dalla nascita del Concorso Bottesini e ricordare l’imprenditore e benefattore cremasco Bruno Manenti in occasione dei trent’anni dalla sua scomparsa, una figura che diede un impulso e un sostegno decisivo alla nascita del Concorso Bottesini nel 1989.

Giovedì 26 si svolgerà il secondo turno del Concorso e venerdì 27 la semifinale che si concluderà con la scelta di tre finalisti da parte della giuria. Sabato 28 settembre il Concorso Bottesini sbarcherà anche a Cremona grazie a una collaborazione importante con Gew Strings. Wies de Boevé, vincitore in carica del Concorso Bottesini, sarà ospite speciale al Gran Concerto Finale del Gewa Young Contest, accompagnato dell’orchestra I Virtuosi Italiani. Per partecipare a questo evento sarà necessario prenotarsi scrivendo a prenotazioni@associazionebottesini.com. I posti infatti sono limitati. Infine domenica 29 settembre sarà la giornata conclusiva della manifestazione. Durante il giorno dalle ore 10 alle ore 18 si potrà visitare l’esposizione di liuteria, allestita presso i chiostri dell Fondazione S. Domenico e contemporaneamente si svolgeranno delle masterclass di contrabbasso tenute dalla nostra giuria e aperte anche a contrabbassisti esterni al concorso presso le aule dell’Istituto Musicale L. Folcioni. Per concludere alle ore 18  ci sarà la Finale del Concorso presso il Teatro S. Domenico. I finalisti saranno accompagnati dall’orchestra I Virtuosi Italiani e si esibiranno con il brano di G. Bottesini Concerto n. 2 in si minore.

Al termine del concerto verranno proclamati e premiati i vincitori. Il primo classificato vincerà il Primo Premio Walter Stauffer di 10.000 euro, il secondo classificato riceverà il Secondo Premio Camera di Commercio di 5.000 euro e il terzo classificato si aggiudicherà il Terzo Premio Lgh Group Holding di 3.000 euro. Tra i premi speciali verranno consegnati, dagli stessa archettai che ne fanno dono, un arco di Emilio e Luca Slaviero e un arco di Marco Pasquino. Il monte premi totale, incluse le borse di studio e i premi speciali, è di euro 30 mila. Un autentico evento internazionale per l’alta qualità dei partecipanti (l’iscrizione è riservata a contrabbassisti che abbiano già raggiunto buoni livelli esecutivi), per  il prestigio dei premi e della giuria nonché per il contest e la figura cui è dedicato.

 

Articolo completo sul Nuovo Torrazzo in edicola sabato 21 settembre