Crema – L’Associazione Rubino dona due TV all’Oncologia dell’Ospedale Maggiore

L'ufficializzazione delle TV donate al reparto oncologico

Due nuovi televisori, donati dall’Associazione Rubino, sono stati collocati nelle stanze d’isolamento dell’Unità operativa di Oncologia dell’Asst Ospedale Maggiore di Crema, così da rendere più confortevole per i pazienti il trascorrere del tempo durante le giornate di ricovero.

Nella mattinata di ieri, venerdì 15 febbraio, la consegna ufficiale delle TV, per la cui collocazione e il disbrigo dei procedimenti tecnici s’è impegnato con passione il caposala Egidio Malpezzi. “Queste – ha spiegato il primario dottor Maurizio Grassi, affiancato dalle dottoresse Mariangela Manzoni, Clara Bianchessi e Federica Cattina – sono le stanze più delicate e impegnative, a ingresso filtrato e con atmosfera controllata, dove ricoveriamo, anche per lunghi periodi, pazienti con tossicità a seguito di chemioterapia o dopo un trapianto. Lo stare qui dentro per più giorni non è facile: ecco perché ancora una volta l’Associazione Rubino, sempre sensibile e attenta, ha donato i televisori così che la permanenza sia un po’ più leggera”.

Gianni Risari, predidente della Rubino (che sta per Ricerca, Umanizzazione e Benessere in Oncologia), ha confermato la mission associativa: sostenere e promuovere alcune necessità e iniziative del reparto, attraverso piccoli quanto utili, concreti e mirati interventi. Essendo un’associazione privata e di volontariato, tra l’altro, la Rubino è in grado di rispondere più velocemente ai bisogni, sburocratizzando quelle pratiche che, invece, deve affrontare la struttura ospedaliera.

“Siamo felici – ha detto Risari a nome di tutti gli associati – di aver contribuito alla realizzazione di questo nuovo progetto, che speriamo di implementare presto anche con la dotazione di computer da mettere a disposizione dei pazienti, così che la loro permanenza in queste stanze sia, per quanto possibile, meno pesante. Grazie al dottor Grassi e alla sua équipe che ci danno la possibilità di operare e agire, in sinergia e amicizia”.

A marzo l’Associazione Rubino promuoverà una cena con soci e amici per programmare le prossime attività benefiche.