Castelleone – Oratorio completato, ora tocca alla chiesa della Ss. Trinità

Il nuovo campo per il calcio a 5 dell'oratorio di Castelleone

Mentre ha preso avvio il primo stralcio dell’intervento programmato dal Comune presso la sala Teatro Leone (abbattimento barriere architettoniche e realizzazione sale polifunzionali per scuola musica banda, Magica Musica e ufficio turistico), la parrocchia sta mettendo in fila altri due importanti opere che riguardano i servizi che la città potrà rendere. Da un lato il completamento dei lavori presso il nuovo oratorio, dall’altro la riqualificazione della chiesa della Santissima Trinità.
Partendo dall’oratorio, sono state ultimate le opere riguardanti l’allestimento dei campi sportivi tra il nuovo edificio e il viale. Si tratta di un campo per il calcio a 5 con tanto di nuova e potente illuminazione e del playground per volley e basket, sempre dotato di luci per le gare notturne. Manca solo qualche abbellimento delle aree esterne e tutto potrà dirsi completo. L’inaugurazione, verosimilmente, potrebbe avvenire in primavera, norme antiCovid permettendo. Nel frattempo è bene che la comunità comprenda l’importanza dell’intervento e dia una mano alla parrocchia per il pagamento del debito contratto. Il cuore buono di Castelleone non ha fatto mai mancare il suo apporto e così sarà anche in questa occasione.
Da un paio di settimane sono invece iniziati i lavori di manutenzione e restauro dei paramenti interni della chiesa della Santissima Trinità, situata in fondo a via Garibaldi. La chiesa era già stata oggetto di un’opera di consolidamento esterno e di sistemazione delle coperture. Ora, grazie all’impegno dei familiari del compianto dottor Bruno Melzi, prematuramente scomparso in primavera causa Covid, l’intervento interno è iniziato. Melzi lo aveva sollecitato e si era detto pronto a impegnarsi fattivamente per contribuire alla copertura dei costi. I familiari hanno voluto dare continuità alle volontà del congiunto e hanno assicurato alla Parrocchia il loro contributo. Il resto della spesa sarà sostenuto dalla Chiesa castelleonese attingendo ai fondi del ramo onlus e alle donazioni ricevute attraverso il cinque per mille. In questo modo la chiesa sarà restituita alla comunità e potrà essere utilizzata. Fine lavori prevista per l’estate 2021.