LUTTO – Scomparso in città il dottor Beppe Bossi. Il ricordo di Antonio Agazzi

“Mi comunicano la triste notizia del commiato dalla vita terrena del dottor Beppe Bossi, che ha raggiunto in cielo l’amata consorte, recentemente scomparsa. Persona davvero squisita, tratto gentile ed elegante, garbo innato. In un momento molto critico per la vita politico-amministrativa di Crema, nei primi anni ‘90, fu chiamato alla responsabilità di assessore al Personale e all’Organizzazione, in seno alla Giunta monocolore Dc, sostenuta con appoggio esterno dal gruppo del PSI e dal consigliere avv. Ermete Aiello, presieduta dal sindaco Walter Donzelli.
A informare della scomparsa del dottor Bossi è Antonio Agazzi, oggi capogruppo di FI. Fu, insieme all’aclista Adelio Zucchelli (Lavori Pubblici), pioniere relativamente all’applicazione di una possibilità innovativa inserita nello Statuto comunale di Crema: quella di ricoprire l’incarico di assessore senza essere stato eletto in Consiglio comunale. Per la sua nomina si spesero molto, in seno alla Dc, il dott. Camillo Lucchi e l’ing. Enrico Villa; Zucchelli fu, invece, contattato dal giovane capogruppo della Dc dell’epoca, un certo… Antonio Agazzi. “Ricordo il viaggio di Donzelli e del sottoscritto, a Dalmine, per acquisire la firma di accettazione dell’incarico assessorile da parte del dootor Bossi. Cristiano di solida formazione e coerente vissuto, è stato, insieme alla moglie, colonna della vita parrocchiale della comunità di San Benedetto. Sentitissime condoglianze alle sue amate figlie e a tutti i familiari”, il ricordo di Agazzi.