Cremasco – Giovedì nero per i ciclisti, due sinistri li coinvolgono e arriva l’eliambulanza

Una corsa in eliambulanza al papa Giovanni XXIII di Bergamo e una caccia al pirata della strada. Sono i due volti di un giovedì nero per i ciclisti sulle strade cremasche.

In mattinata, a Castelleone, una donna è stata urtata da una vettura alla rotatoria situata tra via Bressanoro e via Stazione. L’automobilista che ha provocato la caduta della 59enne ciclista del paese non si è fermato a prestare soccorso e se ne è andato. La donna è stata trasferita in ospedale a Crema e medicata, prognosi di guarigione di 20 giorni per lei. I Carabinieri, intervenuti per i rilievi di rito, hanno nel frattempo avviato le ricerche di una utilitaria di colore grigio che sarebbe stata la responsabile del sinistro, o quantomeno coinvolta nello stesso. Il consiglio che le Forze dell’Ordine rivolgono a chi si trovava al volante è di presentarsi presso la caserma dei Carabinieri di Castelleone per evitare guai seri.

Nel pomeriggio, intorno alle 14.30, un 13enne è stato invece investito da una vettura mentre stava attraversando la strada che unisce Ripalta Cremasca a Capergnanica, nei pressi di Bolzone. Vano il tentativo di chi si trovava al volante di evitare l’impatto con una brusca frenata. Il giovanissimo è stato sbalzato sul ciglio della strada dopo essere finito contro il parabrezza dell’auto. Sul posto sono stati immediatamente chiamati i soccorsi. In eliambulanza il trasferimento d’urgenza del ferito a Bergamo dove il ragazzo è stato ricoverato per le serie lesioni riportate. Da quanto si apprende dalla Polstrada di Crema, intervenuta per i rilievi di rito, il 13enne non si troverebbe fortunatamente in pericolo di vita.