Crema 2020 – Interviene anche il gruppo consigliare del Pd

Il recente Consiglio comunale sul Bilancio

“Le minoranze hanno il diritto e il dovere di pungolare l’amministrazione, mettere in luce le criticità, presentare metodi e proposte diverse per la soluzione del problema. Se il loro obiettivo è essere ascoltate all’interno di una franca e sana discussione democratica, questi stimoli dovrebbero maturare sulla base di fatti reali e concreti. I consiglieri comunali di Forza Italia hanno fatto esattamente l’opposto: sul cantiere di Crema 2020 hanno prima accusato la Giunta, anche su atti non di sua competenza, e solo successivamente hanno chiesto l’accesso agli atti, per verificare se quello che dicevano fosse corretto”. Così il gruppo consigliare del Partito Democratico in cui comunicato sul tema. “La politica sta prendendo questa pericolosa china, in cui è prioritario sollevare polveroni mediatici, e solo in seconda battuta si lascia spazio alla conoscenza. Non sappiamo in quale campo della vita si possa essere presi con serietà quando si lanciano accuse prima di informarsi sui fatti. Né ci interessa, perché il nostro modo di intendere la politica è diverso”, proseguono Jacopo Bassi e compagni. L’auspicio finale è che “i toni e i modi di queste ultime settimane, più attenti all’attacco personale che all’interesse dei cittadini cremaschi, possano essere abbandonati quanto prima. Per il bene della città, prima di tutto. Perché un’opposizione siffatta non impensierisce un’amministrazione che si sforza di lavorare sul piano concretezza”.