CASALE CR.- FERISCE DUE CC, ARRESTATO

I Carabinieri della stazione di Romanengo nella serata di ieri, domenica 11 settembre, hanno arrestato un romeno per resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale.
“Verso l'una – spiega il maggiore Giancarlo Carraro – giungeva alla centrale operativa una richiesta di intervento da parte del titolare di un locale notturno di Casale Cremasco che segnalava la presenza all'interno di un cliente palesemente sotto l'effetto di sostanze alcoliche che stava importunando alcuni altri avventori. Sul posto venivano inviati due equipaggi composti dai carabinieri di Romanengo e dall'Aliquota Radiomobile. G.T. 32 enne, romeno residente a Crema, disoccupato, appariva effettivamente ubriaco ma invitato a declinare le proprie generalità e ad uscire dal locale rifiutava inveendo contro i militari con frasi minacciose ed oltraggiose”.
A quel punto i militari tentavano di accompagnarlo all'esterno della birreria “ma questi opponeva una strenua resistenza divincolandosi violentemente tanto da ferire a un polso un Carabiniere. Stesso trattamento per un collega giunto a sostegno. G.T. veniva reso inoffensivo a fatica e successivamente dichiarato in stato d'arresto per resistenza e lesioni a P.U.. I due Carabinieri feriti erano però costretti a ricorrere alle cure dell'Ospedale Maggiore di Crema, venendo refertati con prognosi entrambi di 7 gg., subito dimessi.
L'arrestato è stato processato con rito direttissimo e condannato a 8 mesi di reclusione. È stato quindi rimesso in libertà.