RIPALTA GUERINA – Due cantieri aperti, aspettando quello della rotonda

I lavori in corso presso l'ex municipio in piazza Trento a Ripalta Guerina

Sono due i cantieri aperti a Ripalta Guerina e un terzo potrebbe essere avviato, si spera, nei prossimi mesi. I lavori in corso riguardano l’ex municipio in piazza Trento e la piazzetta di via Piave, mentre l’intervento atteso è quello per la realizzazione della rotonda all’ingresso del paese. Opere importanti, che l’amministrazione comunale sta portando avanti con entusiasmo e attenzione.

La storica palazzina di piazza Trento, un tempo sede municipale e delle scuole elementari, oggi ospita la Biblioteca, l’archivio del Comune e, al bisogno, il seggio elettorale. “Da tempo – spiega il sindaco Luca Guerini – stiamo pensando a una riqualificazione dell’edificio, per riportarlo un po’ al suo aspetto originario. Dalla Regione abbiamo avuto un contributo specifico, grazie al quale iniziamo a sistemare una parte. I lavori di questi giorni riguardano in primis i servizi igienici: da anni, infatti, la Prefettura caldeggia una loro sistemazione e messa a norma, affinché potessero rispondere alle esigenze dei Carabinieri (presenti nelle consultazioni elettorali) e dell’utenza. Accanto ai bagni, andiamo ad aggiornare l’impiantistica e rinnoviamo i serramenti, in un’ottica di risparmio energetico. Infine, si provvederà alla tinteggiatura”.

Il costo di questa prima fase di lavori ammonta a 92.000 euro coperti, come detto, dal contributo regionale: l’intervento, quindi, non va a intaccare il solido Bilancio comunale. In successivi step, l’amministrazione conta poi di intervenire sugli altri locali dell’ex municipio, andando così a riqualificare e migliorare l’intero stabile, soprattutto in un’ottica di efficientamento energetico.

L’altro lavoro in corso è quello presso l’appezzamento d’area in via Piave: si tratta di 290 metri quadri ceduti da un privato al Comune tramite convenzione. “Qui – precisa il sindaco Guerini – grazie a un progetto di riqualificazione urbana, redatto dall’architetto Aschedamini, si va a realizzare una piazzetta adeguatamente pavimentata e con un arredo gradevole. Sarà illuminata, dotata di parcheggi e di una fontanella sullo stile delle ‘pompe’ che c’erano una volta nei cascinali. Il costo dell’opera è di 35.000 euro, dei quali 10.000 attinti dal contributo della Regione”.

Con questo intervento, puntualizza il primo cittadino, “andiamo ad abbellire una zona del paese, anche nella prospettiva più ampia di un ulteriore progetto – futuribile – di riqualificazione urbana. Ribadisco comunque, anche per rispondere ai ‘dubbi’ del gruppo d’opposizione, che la nuova piazzetta era da tempo tra le nostre idee quale ulteriore opera per rendere sempre più bella la nostra comunità”.

Detto dei lavori in corso, lo sguardo si proietta ora ai prossimi mesi che, è il forte auspicio del sindaco, “dovrebbero essere finalmente quelli della realizzazione della rotonda tra la Provinciale e l’ingresso all’abitato. Rimandata lo scorso anno a causa dell’emergenza Covid, l’opera è pronta per essere appaltata: il progetto definitivo è già approvato e i soldi necessari ci sono. Contiamo pertanto di concretizzare presto un’infrastruttura che aspettiamo da anni”.