CASE POPOLARI – Nasce un Comitato: “Non siamo cittadini di serie B”

Le case popolari in piazza Di rauso a S. Maria

“Come inquilini delle case popolari di Crema abbiamo costituito un Comitato con l’obiettivo di affrontare e risolvere i problemi che incontriamo nell’abitare in appartamenti e caseggiati di proprietà pubblica, sia comunali che dell’Aler”. La denuncia arriva dall’ex consigliere comunale Mario Lottaroli e dagli inquilini che hanno preso parte alla nuova realtà: Giuseppina Gipponi, Carla Tosi, Barkha Burkey, Ilaria Chiodo, Hafid Mohammed, Elda Piloni, Lajhar Abdel Kaber, Francesco Giavardi, Enrico Fardella, Stelvio Locatelli e il citato Lottaroli.

“Sono problemi dovuti, in parte, alla vetustà degli alloggi e, in parte, alla mancanza o carenza di manutenzione degli alloggi stessi. In alcuni casi, nei caseggiati la convivenza civile è difficile, minata dalla violazione delle pratiche di buon vicinato e dal mancato rispetto dei regolamenti condominiali”, spiegano i promotori del Comitato. “Nelle scorse settimane – informano – abbiamo promosso incontri con gli inquilini di via Vittorio Veneto, piazza Di Rauso e via Pagliari ed è emersa la necessità di incrementare la partecipazione al Comitato e di approfondire l’analisi dei problemi. Per queste ragioni abbiamo elaborato e distribuito un questionario e ne stiamo valutando l’esito per farne scaturire le richieste da avanzare all’amministrazione comunale e all’Aler, certi che la soluzione dei problemi richieda un’azione corale che veda impegnate le istituzioni cittadine, l’Aler e tutti gli inquilini”.