BAGNOLO – VAIANO CREMASCO – Ieri la prima campanella. Alunni accolti da dirigente e maestre

Bagnolo cremasco
Primo giorno di scuola, ieri, anche a Vaiano Cremasco e Bagnolo Cremasco, dove ha sede l’Istituto Comprensivo ‘Rita Levi Montalcini’, retto dalla dirigente scolastica Paola Orini. Come sempre la prima campanella dell’anno è coincisa con una significativa cerimonia nelle diverse scuole.
La dirigente ha accolto, come da tradizione, genitori e bambini sulla scalinata della scuola primaria bagnolese per l’inizio dell’anno scolastico, con particolare attenzione agli alunni delle classi prime.
Ha ringraziato la precedente amministrazione e l’ex assessore all’istruzione Giuliana Samele, presentando poi il nuovo assessore nonché vicesindaco Noemi Carelli, che fin da subito s’è impegnata in modo intenso e ammirevole nel rinnovo degli ambienti scolastici per meglio accogliere gli alunni.
C’è stato poi il saluto da parte delle Suore Trinitarie che hanno voluto seguire i loro alunni, accompagnandoli nel loro ingresso nella Primaria.

 

Un inizio speciale è stato riservato ai 47 alunni delle prime. Le loro insegnanti hanno allestito un’aula della scuola come un vero e proprio giardino: il giardino della maga Ea. Grazie ai giochi organizzati, i bambini sono stati accolti nel nuovo ambiente scolastico in modo graduale, sperimentando modalità simili a quelle adottate nella scuola dell’infanzia.
Il fine è quello di motivare l’apprendimento attraverso un approccio ludico, puntando sul loro coinvolgimento emotivo.
La coordinatrice della scuola, la maestra Denti Tarzia, ha concluso la cerimonia d’apertura augurando un buon anno scolastico agli alunni, ai genitori e a tutto il corpo docente. Di seguito, la dirigente Orini s’è recata alla scuola media di Vaiano per un saluto anche agli alunni più grandi, specie alle tre prime classi, con alunni del paese e di Monte.
Con il sindaco Paolo Molaschi in fascia tricolore, erano presenti anche il referente di plesso prof. Andrea Finocchiaro e il responsabile della Primaria prof. Pietro Madonini.