UNI CREMA – Iniziato il nuovo accademico. “Carità” è la parola guida

Uni Crema
È iniziato ufficialmente, settimana scorsa, l’anno accedemico 2018/19 di Uni Crema, l’università degli adulti, nata da un’iniziativa diocesana. Presso l’aula magna dell’Università degli Studi di Milano, alle ore 16, si è svolta la presentazione del programma di quest’anno, degli ambiti e dei corsi che si terranno.

LA CARITÀ FA DA GUIDA

A guidare il percorso è la parola “carità”. Il tema verrà declinato in senso laico, come solidarietà, dialogo, accoglienza, inclusione, confronto, ma saranno toccati anche temi inerenti la beneficenza e l’aiuto. Il direttore didattico dei corsi don Marco Lunghi ha dettagliato gli ambiti disciplinari dove opera l’Università degli adulti mentre il presidente Vincenzo Cappelli ha ricordato che, oltre le lezioni, i laboratori, le uscite, Uni Crema proporrà anche le iniziativa aperte alla città: incontri che si terranno nel cuore di Crema e non presso la sede di via Bramante e che toccano temi specifici. Uni-In-Crema infatti proporrà una riflessione allargata sul senso della Democrazia nei confronti di posizioni populiste, nazionaliste e sovraniste; e ancora le Fake news, la capacità di decodificare le notizie false e soprattutto di non diffonderle, attivando una catena di disinformazione dalle gravi conseguenze.

PAOLO VI: PROTAGONISTA DELLA LECTIO MAGISTRALIS

Per il mese di dicembre è prevista la tradizionale Lectio Magistralis curata dalla prof.ssa Gisella Adornato che si soffermerà sulla figura di Paolo VI.
Ricordiamo che le iscrizioni ai corsi di Uni-Crema – che hanno già superato quota 500 – sono ancora aperte; gli interessati possono contattare o recarsi presso la Pro Loco Crema ogni lunedì mattina dalle ore 10 alle ore 12 o presso la segreteria di via Bramante martedì e giovedì nel medesimo orario.