BASKET SERIE B – Pallacanestro Crema battuta da Vicenza al PalaCremonesi (73-82)

Nonostante cuore e impegno, Crema cede in casa contro un’ottima Tramarossa Vicenza.  I leoni cremaschi, ancora alle prese con l’emergenza infortuni, hanno retto per un quarto alla superiore precisione nel tiro dalla lunga distanza degli avversari, cedendo poi nella seconda e non riuscendo più a recuperare il gap. È la quarta sconfitta interna consecutiva, con la vittoria al PalaCremonesi che manca dal 25 febbraio. I risultati del weekend fanno sì che Crema sia irraggiungibile per Faenza, prossima avversaria, e Lecco e sia così sicura di un piazzamento tra le prime quattro del campionato.
Si parte con le triple di Peroni, Corral, Ferraro e Svoboda a far presagire un pomeriggio ad alto punteggio. Il centro dei veneti, che chiudono il quarto con 10/15 da tre punti, mette a segno 11 punti già nei primi 10’. Crema si porta sul 32 a 27, ma subisce un parziale di 15 a 1, in cui un micidiale Svoboda fa la parte del leone e che alla lunga deciderà il match. L’intervallo arriva sul punteggio di 48 a 38 per Vicenza e Crema a interrogarsi su come fermare Svoboda e Corral. La prima ‘sliding door’ dell’incontro arriva a inizio ripresa: dopo aver messo a segno una tripla, Del Sorbo in difesa si scontra con Andrea Campiello e cade, con l’avversario che involontariamente lo calpesta: incredibilmente per gli arbitri è fallo antisportivo. Crema stringe i denti e cerca di rientrare, ma non ce la fa. L’inerzia del match, che sino a quel momento sembrava premiare Crema, passa dalla parte veneta e la Tramarossa chiude il match sul 73 a 82.