Offanengo – La Pro Loco ha ricordato ‘Il Giorno della Memoria’ con lo spettacolo “Il perfetto impostore”, la storia di Giorgio Perlasca: chiesetta di San Rocco, piena!

Chiesetta di San Rocco piena domenica 21 gennaio, dalle ore 16 alle ore 17, quando, in occasione del Giorno della Memoria, che ricorrere il 27 gennaio, la Pro Loco di Offanengo, ha organizzato lo spettacolo Il perfetto impostore  (di e con Alessandra Domeneghini, regia Sergio Mascherpa, scene di Giacomo Andrico, immagini video Roberto Capo, disegno luci Elena Guitti) dedicato alla vicenda umana di Giorgio Perlasca, il triestino che, in Ungheria, durante la Seconda Guerra Mondiale si spacciò console spegnolo e riuscì a salavre la vita a centinaia di ebrei, nominato per questo, dalla comunità ebraica, Giusto fra le Nazioni. Nella bella chiesetta offanenghese è stata allestita una piccola scenografia, una quinta bassa ma efficace dove la Compagnia Laboratorio Teatrale di Brescia, con la presenza di Alessandra Domeneghini, ha narrato con efficacia, raccogliendo l’attenzione e, al termine, gli applausi di tutti i presenti, fra i quali anche don Bruno che ha concesso l’utilizzo della chiesetta. La rappresentazione è risultata particolarmente efficace anche per la proiezione di immagini di Perlasca, della sua famiglia, della sua vicenda e di una sua testimonianza. Al termine dello spettacolo il presidente della Pro Loco Rodolfo Cappelli ha donato una pubblicazione all’attrice anticipando ai presenti i prossimi appuntamenti organizzati dalla vivacissima associazione. Tutti gli intervenuti, grazie alla bella e toccante proposta, certamente ‘non dimenticheranno’ l’anniversario del Giorno della Memoria e il suo significato.