Fondazione Manziana: un’offerta formativa costellata da attività

La lezione di astronomia

Le attività che arricchiscono l’offerta formativa della Fondazione Manziana sono davvero molte e anche il mese di ottobre ne è ‘costellato’… Verbo quest’ultimo, scelto non a caso, infatti giovedì 26 ottobre si è svolta una lezione speciale di astronomia per le classi V di Ancelle della Carità e Canossa grazie alla preziosissima collaborazione del dottor Gianandrea Bodini, appassionato esperto.

I ragazzi hanno potuto vedere da vicino alcuni strumenti del mestiere come telescopi
professionali e ricevere cenni di ottica e fotografia. A questa apprezzatissima lezione
speciale di astronomia seguirà un’uscita didattica al centro astronomico Torre del Sole
di Brembate giovedì 9 novembre. Altra stimolante esperienza per i ragazzi della V Ancelle che, mercoledì 25 ottobre, si sono recati in visita alle chiese del Centro Storico di Crema: “Sapete che se ci si posiziona sotto al terzo arco del colonnato posto di fronte alla nostra bellissima Cattedrale è possibile osservarla dalla posizione migliore?”.

Questa e tante altre curiosità e molte informazioni storico-artistiche su alcune chiese del centro storico di Crema sono stati gli ingredienti fondamentali dell’uscita didattica che ha visto il contributo delle guide fratel Walter di Santa Maria e don Emilio Lingiardi, parroco del Duomo.

E per finire,merenda a sorpresa con dei buoni cornetti!

Venerdì 20 ottobre, nell’Aula video del Liceo scientifico “Dante Alighieri” si è svolto invece l’incontro informativo organizzato dalla Italian Diplomatic Academy di Verona, NGO affiliata al Dipartimento di Pubblica Informazione delle Nazioni Unite.

La dottoressa Luisa Adamo (Responsabile Relazioni Internazionali per la Lombardia), ha presentato agli alunni i due progetti di simulazione dei processi diplomatici multilaterali riservata agli studenti della scuola secondaria di secondo grado: il primo Studenti ambasciatori alle Nazioni Unite noto come NHSMUN (National High School Model United Nations), gestito direttamente dal Dipartimento di Cultura Generale e di Pubblica Informazione delle Nazioni Unite, prevede un corso di formazione in Italia, a cadenza settimanale, da novembre a marzo, presenziato da docenti universitari, istituzioni nazionali e internazionali, nonché da funzionari delle principali agenzie delle Nazioni Unite presenti sul territorio italiano, che culminerà con una settimana di simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite, nella prima metà di marzo 2018 a New York, presso l’hotel Hilton e il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite.

Il secondo progetto We are Europe si rivolge agli studenti che desiderano avvicinarsi all’Unione Europea consapevolmente, si struttura in due parti: un percorso formativo propedeutico in Italia e un programma di attività fra Strasburgo e Bruxelles, tra le quali lo svolgimento del Model European Union, ossia la simulazione dei meccanismi decisionali e legislativi della UE e la partecipazione a tavole rotonde e workshop tematici dedicati, presieduti da funzionari della Commissione Europea e alti rappresentanti istituzionali. Sarà inoltre possibile, per gli allievi coinvolti, partecipare a una sessione di orientamento dedicata presso il Collegio d’Europa (Bruges).