MONTE CR. – LA VESTIZIONE DI PIERRE

Nel corso dei Vespri solenni di San Gennaro, patrono di Napoli, martedì 19 settembre, nel Santuario della Madonna dell'Arco (secondo per importanza della Campania), sede del noviziato dei Padri Domenicani, si è svolto il rito dell'accoglienza, della vestizione e dell'imposizione del nome per nove neonovizi dell'Ordine dei predicatori (Domenicani): tra essi il cremasco Pierre Galassi, della parrocchia di Monte Cremasco.
È stato un rito altamente suggestivo. Dopo la lettura breve, il Padre Provinciale si è rivolto ai nove postulandi con le seguenti parole: “Al centro della vita c'è Cristo che si impone non con la forza, ma con la proposta, riconoscendo di essere fatti in vista di Lui a immagine di Dio per vivere di Lui. Siete chiamati pertanto a stare con Lui, facendo esperienza della nudità del vivere il tempo non come volete, ma come il maestro vuole. Chiamati a formarvi come predicatori che sanno raccontare la propria fede e il proprio incontro con Cristo. La storia non ha che una sola certezza: nulla ci potrà mai separare dall'amore di Cristo, pertanto sarete soli solo quando vorrete stare da soli. Riscoprite – ha concluso – la grazia della Parola resa visibile anche dal nostro modo di stare insieme, per questo la comunità tutta vi sarà vicina. Una testimonianza colta però solo se si sta con Cristo”.
Subito dopo è iniziato il rito di vestizione. Il Padre maestro dei novizi ha condotto uno a uno i postulandi davanti al Padre Provinciale: qui si è tolta la giacca e lo stesso padre ha fatto loro indossare la tonaca e scapolare bianchi, la cappa e il mantello neri, la cintura di cuoio con la corona del Rosario pendente da un lato, terminando con un abbraccio.
Dopo aver accolto le promesse dei novizi, il Padre Provinciale con una forma solenne ha conferito il nome religioso a ognuno: “Venendo al mondo ti è stato posto il nome di Pierre, ora nell'Ordine dei predicatore sarai fra' Piergiorgio Maria”. Dopo l'abbraccio fraterno tra i novizi e tutti i Padri presenti, il Padre Provinciale ha proclamato solennemente il tempo dedicato alla verifica prima della prima Professione: un anno in cui ognuno potrà vedere e scegliere di continuare e in cui i responsabili della formazione verificheranno l'idoneità.
In concomitanza con il rito in terra campana, in chiesa a Monte Cremasco c'è stato un partecipato momento di preghiera.
Al “nostro” Pierre-fra' Piergiorgio Maria l'augurio di buon cammino!