Bus dirottato – Domani la sentenza del processo d’appello a carico di Ousseynou Sy

bus san donato

Il secondo grado di giudizio nel processo a Ousseynou Sy, l’autista senegalese che il 20 marzo del 2019 dirottò il bus col quale avrebbe dovuto riportare in classe cinquanta studenti delle scuole ‘Vailati’ di Crema e i loro insegnanti e bidelli, si chiuderà domani (venerdì) con la sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Milano. Nell’ultima udienza celebrata ieri, la Procura ha chiesto la conferma della condanna di primo grado, 24 anni di carcere e risarcimenti ai familiari dei ragazzi e agli operatori scolastici. L’imputato ha preso la parola scusandosi e asserendo di non aver avuto l’intenzione di uccidere ma quella di richiamare l’attenzione, con un’azione eclatante, sui morti in mare nel Mediterraneo e sulle politiche nazionali di quel tempo in tema di migranti e accoglienza.