Offanengo – Comunità unita contro gli effetti del Covid-19

La conmsegna di presidi al Comune da parte della squadra di basket

Il Comune di Offanengo nelle scorse settimane, anche sulla spinta di tanti cittadini e aziende, ha avviato una campagna di raccolta fondi, che ha già conosciuto l’arrivo di diverse donazioni, per aiutare il paese in questo periodo di emergenza a causa del Coronavirus. Presso la Tesoreria è stato aperto un conto corrente bancario nel quale in molti, tra singoli cittadini e aziende, stanno facendo confluire le donazioni finalizzate a incrementare gli interventi solidali. Chi volesse contribuire può disporre un bonifico sul conto corrente avente come Iban IT62F 05034 56940 000000207096 presso BPM SPA – Agenzia di Offanengo BIC: BAPPIT21F13 specificando nella causale ‘Donazione Volontaria emergenza epidemiologica Covid-19’. Il Comune ricorda che per le erogazioni liberali in denaro e in natura, effettuate nell’anno 2020, in favore dello Stato, delle Regioni, degli Enti Locali territoriali, di istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 si applicano gli incentivi fiscali previsti dall’art. 66 del Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020. Le donazioni possono rimanere anonime, se lo si desidera, basta comunicarlo a urp@comune.offanengo.cr.it.

Numerosi i contributi, economici e materiali

L’amministrazione comunale ringrazia per la generosità dimostrata coloro, tra privati e aziende, che hanno già contribuito: 3.600 euro da cittadini e da società Euroflam Italia srl di Giuseppe Cornaggia, 12.000 mascherine chirurgiche dalla Protezione civile; 150 mascherine chirurgiche da Lcs di Gatti Gianbattista; 500 mascherine FFP2 da Coim spa (consegnate 300 ai medici di base del territorio e 200 ai dipendenti comunali); gel sanificante da Pallacanestro Offanengo Bees; 40 mascherine FFP2 da Crai D.F. Supermercati srl di Offanengo. Senza dimenticare il prezioso contributo dei volontari, da Parrocchia e Pro Loco coordinati dall’Ufficio Servizi Sociali, per la consegna a domicilio di pasti, medicinali, mascherine (due a tutte le famiglie) e libri di testo fatti recapitare agli alunni dell’istituto Comprensivo.
L’associazione sportiva ha consegnato nei giorni scorsi dispositivi di protezione individuale e di sicurezza in Comune a beneficio dei dipendenti. Non è l’unico gesto di privati, aziende, realtà associative e commercianti di un paese che dimostra giorno dopo giorno di essere una comunità forte per la quale il reciproco aiuto è un valore fondante.