ROMANENGO – Cercansi volontari alla Casa di riposo Fondazione Vezzoli per implementare le attività

Romanengo
Volontari cercansi alla Casa di riposo Fondazione Vezzoli di Romanengo. L’appello è stato lanciato nel corso delle festività natalizie. Servono persone di buona volontà e cuore e alle persone serve la Vezzoli.
La Onlus ha bisogno di aiuti spontanei e sinceri per continuare a implementare le attività proposte agi ospiti; i volontari possono trarre beneficio da questa attività per instaurare nuove relazioni, servire la comunità e le sue radici, realizzarsi dal punto di vista personale: perché non c’è niente di più gratificante che mettere le proprie conoscenze e la propria energia a servizio degli altri.
Il ‘volontario in Rsa’ a Romanengo può fare molte cose; in palestra: manutenzione ausili (carrozzine, deambulatori ecc.), accompagnamento ospiti dal reparto in palestra e ritorno; con l’animazione: affiancamento e aiuto durante le attività, accompagnamento del singolo ospite alle attività specifiche di arteterapia e psicomotricità, supporto durante le uscite, sistemazione spazi, preparazione feste, rapporto di relazione con gli ospiti; in reparto: collaborazione con il personale ausiliario, controllo dei soggiorni, sostegno durante i pasti, colloqui per compagnia con il singolo ospite e aiuto durante la distribuzione della merenda; servizi vari: sistemazione spazi esterni, sistemazione materiale, giardino, piccole commissioni.
“Con te potremo realizzare e ampliare le nostre attività – spiegano dalla Vezzoli rivolgendosi a potenziali volontari – scegliendo il compito che più ti rappresenta, perché abbiamo sempre bisogno di nuove forze e di nuova energia. Siamo una realtà capace di accogliere; in questi anni abbiamo avuto grandi e umili persone che ci hanno aiutato e che quotidianamente proseguono con il loro importate impegno. Aspettiamo anche te!”.