Offanengo – Furto di utensili, denunce e recupero di parte della refurtiva

I Carabinieri della stazione di Romanengo hanno identificato gli autori di un furto commesso a una ditta di Offanengo. Episodio che risale al maggio scorso. Parte della refurtiva è stata rinvenuta e restituita al legittimo proprietario.

“Verso la fine del mese di maggio – spiega il maggiore Giancarlo Carraro – ignoti malfattori entravano in una ditta che produce utensili da falegnameria e idraulica di Offanengo, forzando l’inferriata di una finestra e impossessandosi di diversi utensili da lavoro per diverse migliaia di euro. Il titolare dell’azienda, seppur sconsolato per non avere una copertura assicurativa, denunciava comunque l’evento a Carabinieri del posto”.

I militari avviavano indagini e guardando attentamente le immagini di alcune telecamere poste a diversa distanza dal luogo del delitto, ma su un tratto di strada compatibile con la via di fuga, riuscivano a scorgere la presenza di un mezzo che poteva essere stato utilizzato per asportare la diversa refurtiva. “Si trattava, infatti, di un furgone a noleggio che durante quell’orario notturno non aveva motivo di transitare in loco e dai successivi accertamenti esperiti presso la ditta di autonoleggi di Bergamo, si accertava essere stato noleggiato da un pregiudicato di Fara Gera d’Adda”.

L’uomo risultava essere già stato più volte controllato in compagnia di altri due individui, uno di Offanengo e uno di Treviglio, gravati anch’essi da diversi precedenti penali. Nella mattinata odierna gli uomini del maresciallo Guarino, hanno perquisito le loro dimore, rinvenendo parte della refurtiva che è stata riconosciuta e restituita all’avente diritto.