MONTODINE – CAMMINATA DI SOLIDARIETÀ

“Ci sono poveri che non vengono a noi, dobbiamo andarli a cercare”, soleva dire don Oreste Benzi, e sull'onda di queste parole, nel 1987, è stata aperta a Rimini la prima Capanna di Betlemme, che accoglie quelli che si definiscono “gli invisibili”, i senza fissa dimora.
Le Capanne di Betlemme non offrono solo riparo per la notte, ma puntano al reinserimento sociale degli accolti: sono fondamentali in questo percorso l'instaurarsi di  relazioni affettive e la costruzione di progetti individualizzati. In Lombardia sono presenti tre Capanne: a Milano, dove si garantisce pronta accoglienza serale e notturna, a Spino d'Adda, dove si mettono a punto progetti personali di recupero e, dal maggio di quest'anno, anche a Montodine, all'interno dell'oratorio della parrocchia.
Domenica 4 giugno la Comunità Papa Giovanni XXIII promuove la seconda edizione della camminata non competitiva “La strada NON è la mia casa”, con l'obiettivo di sensibilizzare e raccogliere fondi a favore della “Capanna di Betlemme” di Montodine. L'appuntamento, che s'inserisce nel contesto della Festa dello Sport Montodinese, prevede il ritrovo a partire dalle ore 9.30. Alle ore 10 la Messa in oratorio, quindi alle 11 la partenza della camminata: il tracciato si snoda lungo un percorso cittadino ad anello della lunghezza di 4 km (con punti di ristoro) e il costo dell'iscrizione è di 5 euro. All'arrivo sarà possibile pranzare all'interno della Festa dello Sport.
È possibile iscriversi nei giorni antecedenti all'evento oppure il giorno stesso entro le ore 10.45. Per iscrizioni e informazioni: Segreteria Apg23 Crema, via Battaglia di Lepanto 10 (0373.203308), Marta Lazzari (349.3875513), Duilio D'Ambrosio (333.7287993).
(Nella foto: l'oratorio di Montodine)