COSMOPACK-POLO DELLA COSMESI

Sancita martedì mattina la sinergia tra Cosmopack – il salone della filiera produttiva che si svolge nella fiera leader a livello mondiale Cosmoprof di Bologna – e il Polo tecnologico della cosmesi.
Nella prestigiosa location di sala Pietro da Cemmo, al museo civico cittadino, sono convenuti 96 operatori del settore, accolti dai rappresentanti al massimo livello delle istituzioni locali: il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, i presidenti della Camera di commercio di Cremona e di Unioncamere Lombardia Giandomenico Auricchio e dell'Associazione industriali cremonesi Umberto Cabini.
Nel dare il benvenuto, la Bonaldi ha espresso la soddisfazione di ospitare in città un tale evento, ponendo l'accento sulla valenza delle aziende della cosmesi nel nostro territorio, che si propone a pieno titolo come “distretto della bellezza”, anche sul piano della qualità della vita e delle eccellenze agro-gastronomiche.
Al tavolo dei relatori, oltre al presidente del Polo della cosmesi Matteo Moretti, l'amministratore delegato di BolognaFiere Cosmoprof Dino Tavazzi, il presidente del Gruppo produzione conto terzi di Cosmetica Italia Matteo Locatelli e il direttore di Cosmopack Rossano Bozzi. I quali hanno illustrato presentato gli appuntamenti di Cosmoprof – secondo polo fieristico nazionale – che nel corso dell'anno organizza 75 manifestazioni leader e ben 11 eventi a livello mondiale: il primo dei quali è Cosmoprof Worldwide Bologna, dal 18 al 21 marzo prossimi, giunto alla 49a edizione.
Durante Cosmoprof si tiene anche Cosmopack, a sua volta la più grande fiera internazionale dedicata alla filiera produttiva della cosmetica in tutte le sue componenti: materie prime, macchinari e automazione, packaging e soluzioni full service. Per il terzo anno consecutivo si presenterà anche a New York, l'11-12 maggio, in collaborazione con Cosmetica Italia e Polo tecnologico della cosmesi.
A metà marzo, ha annunciato, sarà ospite a Crema una delegazione giapponese, che visiterà alcune aziende del Polo.
(Articolo completo su “Il nuovo Torrazzo” di sabato 20 febbraio prossimo)