CREMA – Carla Maria Burri, a 10 anni dalla scomparsa un’iniziativa per ricordarla

Giovedì 14 novembre, alle ore 17, presso sala Cremonesi del Museo Civico di Crema e del Cremasco si terrà un’iniziativa che vuole ricordare la figura di Carla Maria Burri, la celebre egittologa cremasca, a 10 anni dalla sua scomparsa. Interverranno i suoi ex alunni della classe V del 1964 del Liceo Scientifico, alcune amiche e amici che ricorderanno i momenti più beli della sua lunga vita da studiosa e ricercatrice (Maria Dragoni, Carla Campari Lucchi, Mariangela Torrisi), Edoardo Edallo, amico ma anche figlio di uno dei fondatori del Museo di Crema; e ancora Christian Orsenigo curatore della sezione egizia del Museo, creata proprio grazie alle donazioni della Burri e Daniela Gallo Carrabba che da subito ha creduto nell’importanza della creazione di una sezione museale che raccogliesse i lasciti Burri e che si è impegnata, e ancora lo fa in prima persona, per non far dimenticare una figura così importante e incisiva della cultura cremasca e internazionale.

L’appuntamento di giovedì prossimo è il primo di una serie di incontri che vedranno intervenire studiosi di egittologia; la proposta nasce dalla collaborazione del Museo di Crema e dell’Associazione Carla Maria Burri e realizzata grazie alla sensibilità dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio.

Da segnalare che la preziosa collezione, che tanto interesse riesce a suscitare non solo in città e nel Cremasco, ma in tutto il territorio nazionale (il catalogo è richiesto da librerie di Firenze, Milano e non solo), verrà probabilmente  arricchita con nuove donazioni. Ma su questo non mancheremo di tornare.