GRAN CARNEVALE CREMASCO – Tanta gente per i grandi carri: buona la prima!

Sole e tanta gente al Gran Carnevale Cremasco di ieri. La prima sfilata della trentaquattresima edizione della kermesse ha visto la presenza di oltre 3.000 persone. Super soddisfatto il presidente del Comitato Organizzatore Eugenio Pisati e con lui tutti i volontari che si danno da fare per l’allestimento della festa e dei carri.
A sfilare, appunto, i grandi carri OdisseaLa leggenda del drago Tarantasio e Una gabbia di matti realizzati dalle abili mani del gruppo Barabèt, Un giorno di festa, proposto ancora dai Barabèt in collaborazione con il gruppo Amici e Rio, il carro del gruppo Pantelù. In mezzo tanta animazione con il gruppo Miwa, la cartoon street band (eccezionale!) e il gruppo folcloristico brasiliano Carioca dance ballet, molto apprezzato, tra acrobazie, capoeira e danze tipiche. Prima del via un premio anche per il Moto Club Crema, presente alla sfilata con un team di appassionati e mezzi di ieri e di oggi.
Madrina d’eccezione della prima sfilata, direttamente dalla trasmisisone di Canale 5 “Avanti un altro”, Kenia Fernandes, applaudita a più riprese dal pubblico. É poi salita sul carro del rapper Alessandro Maria Bosio, che ha presentato l’inno del Carnevale “Andiamo al Carnevale”, sulle note di Fabio Rovazzi. Ancora una volta il nostro cantante ha “spaccato”.
Sul palco oltre ai tre presentatori – Gianluca Savoldi, Davide Pisati e Serena Doldi, davvero bravissimi – anche il sindaco Stefania Bonaldi e l’assessore alla Cultura, Emanuela Nichetti, accompagnati dal presidente della Pro Loco Vincenzo Cappelli. Non è mancata la visita di Renato Stanghellini.

Zoom speciale sul giornale di sabato