Coro Monteverdi. Trasferta in Svizzera

Il Coro Monteverdi si esibirà in due date in Svizzera, a Bregaglia, per l’esecuzione di un concerto-spettacolo coreutico intitolato “Chi vuol esser lieto sia”.

L’Associazione Pro Grigioni Italiano, già organizzatrice di un evento natalizio che ha visto protagonista il Coro Monteverdi, ha invitato la formazione cremasca a realizzare questo importante evento, che verrà proposto in due repliche, ovvero sabato 6 luglio alle ore 20.00 presso la chiesa S. Martino di Bondo e domenica 7 luglio alle ore 17 presso il Palace Hotel di Maloja (frazioni di Bregaglia, Svizzera).

Ciò che verrà offerto al pubblico sarà uno spettacolo di musica e danza rinascimentale, con l’esecuzione  di numerosi madrigali del XVI secolo arricchiti da una serie di danze, che richiamano i momenti più significativi delle feste che si tenevano presso le corti dei palazzi nobiliari dell’epoca.

“Chi vuol esser lieto sia” è un evento che offre anche un grande spazio alla lingua e alla letteratura italiana del XVI secolo, dato che la maggior parte dei testi – tra i quali spicca anche il celebre Trionfo di Bacco e Arianna di Lorenzo de’ Medici che dà il titolo ai concerti  – sono testi letterari in lingua italiana dell’epoca.

Le altre formazioni

Il Coro Monteverdi sarà accompagnato da due altre formazioni di professionisti, 35 in tutto tra musicisti, danzatori, coristi e quintetto di solisti diretti da Bruno Gini.
Per la parte musicale il coro sarà accompagnato dai madrigalisti Nuova Musica di Crema, gruppo fondato dallo stesso  Gini nel 1997 e che da anni si impegna nella diffusione del repertorio inedito di compositori cremaschi tra il XVI e il XVII secolo.
La parte legata alla danza sarà affidata al Collettivo De Choreis, una realtà che da diverso tempo indaga, esegue e ricerca, riprendendo la tradizione sulla danza antica, occupandosi anche della riedizione di numerosi testi storici inerenti al repertorio spettacolar-coreutico del Rinascimento e del Barocco.