Casaletto Vaprio. Insolito avvistamento nella roggia

In via del Moso a Casaletto Vaprio, a fianco della roggia Alchina, è stata individuata dagli ambientalisti di Europa verde una tartaruga di dimensioni medio-grandi. Un avvistamento definito “eccezionale” da Andrea Ladina, consigliere nazionale dei Verdi e da sempre impegnato in politica nel territorio cremasco. Un animale questo, che non è comune vedere nelle acque delle nostre rogge. Eppure il carapace della tartaruga è ben visibile a chi transita nella zona; è stato immortalato in un video che è arrivato all’amministrazione comunale prima e agli ambientalisti poi.
“È stata la sindaca di Casaletto Vaprio Ilaria Dioli a chiamarmi, parlandomi di questa tartaruga vista nella roggia Alchina, un corso d’acqua importante che nasce in zona Fornovo San Giovanni e arriva fino a Crema, dove si butta nell’Adda”, spiega Ladina.
“Per prima cosa ho chiamato la Polizia provinciale che mi ha indirizzato ai Carabinieri forestali che si occupano di queste situazioni. Come Europa Verde siamo interessati che non vi siano alterazioni di specie perché parliamo di una tartaruga di grandi dimensioni che di certo non è autoctona di una roggia e neppure delle nostre zone. Poi bisognerà capire se c’è un solo esemplare, una coppia oppure una colonia” conclude Ladina