Romanengo. Elezioni, Oneta e Silva faccia a faccia

Da sinistra Oneta e Silva

Gianni Silva e Federico Oneta. Romaneghesi Doc di generazioni diverse. Saranno loro a contendersi la poltrona di sindaco di Romanengo alle prossime elezioni. Guidano i rispettivi schieramenti ispirati agli ideali del centrosinistra, (Silva alla guida di Insieme per Romanengo) e del centrodestra (Oneta con ViviAmo Romanengo). Si troveranno faccia a faccia domani sera, 27 maggio, alle ore 21 presso il teatro Galilei di Romanengo per un confronto promosso dalla nostra testata.
Per gli elettori sarà l’occasione di cogliere a pieno le differenze (marcate o sfumate) dei programmi delle due liste e di pensiero dei due candidati. A moderare la serata sarà il nostro giornalista Bruno Tiberi che incalzerà i due contendenti con domande che possano far emergere i progetti per Romanengo che i due candidati e le loro liste hanno costruito, le distanze e i punti d’incontro tra gli obiettivi delle due ‘civiche’.
Silva, 75 anni, vanta un passato d’esperienza, maturata coprendo gli incarichi di sindaco, prima, e assessore, poi. Da dieci anni è a riposo, ma non ha masi smesso di interessarsi della politica e dell’amministrazione del suo paese.
Oneta, 30 anni, è stato al fianco del sindaco uscente Attilio Polla nell’ultimo decennio in qualità di assessore. Ha fatto, come si suol dire, la gavetta in primis sul fronte Cultura e Istruzione interessandosi del borgo a 360°.
Li conosceremo meglio domani sera, lunedì 27 maggio, nell’incontro che li metterà l’uno di fronte all’altro in una serata ricca di spunti che consentirà all’elettorato romanenghese di farsi un’idea più chiara della rotta che il paese potrebbe prendere nel caso di vittoria alle urne dell’uno o dell’altro candidato.