Madignano. Elezioni, Guardavilla presenta la sua squadra

Aveva già annunciato la sua discesa in campo in vista delle elezioni dell’8 e 9 giugno. Ora Piero Guardavilla è pronto a presentare la lista Progetto Comune, quella che, rinnovata nella squadra, punta a diventare il riferimento per il prossimo quinquennio per quanto concerne la pubblica amministrazione locale. Se da un lato, infatti, il Cavaliere in questi anni ha dato modo all’elettorato di conoscerlo, con interventi di diverso stampo, politico-amministraitvo e filantropico, dall’altro, non tutti conoscono le persone con le quali ha deciso di impegnarsi in questa corsa. Quella che alle urne lo vedrà contendersi la guida del paese sicuramente con Innocente Viola, e, molto probabilmente, con il primo cittadino uscente Elena Festari, oltre che con l’attuale vicesindaco Diego Vailati Canta, che sta cercando di comporre una propria lista.

La squadra
“Partiamo da Federico Lena – esordisce il candidato di Progetto Comune –. Amministratore pubblico di lungo corso, oggi in pensione, è stato vicepresidente della Provincia di Cremona e consigliere della Regione Lombardia. Insieme a lui anche Isabella Denti, geometra che nel corso degli anni ha collaborato con vari Comuni del Cremasco; Maria Angela Vailati, imprenditrice madignanese di lunga esperienza che conosce a fondo le problematiche e necessità dell’area industriale locale; Gianfranca Venturelli, pensionata che oggi si dedica anima e corpo all’attività di volontariato presso la Caritas e l’oratorio di Madignano; Eugenio Mattioni Marchetti, commissario capo in quiescenza della Polizia Locale di Madignano, oggi volontario di Auser e Protezione Civile; Domenico Lupo Timini, pensionato che rappresenterà Ripalta Vecchia”.
La lista di Guardavilla si compone anche di “Domenico Bissa, agricoltore in pensione; Marco Bombari e Cristian Parati, rispettivamente artigiano edile e autista di un’impresa locale, da sempre sensibili ai problemi del Comune che riguardano, in particolar modo, tre punti che rivestono un doppio significato: il cimitero, sacralità e affetti più cari; il monumento, memoria e storia del territorio e la piazzola ecologica, come servizio ai cittadini”.
Ha sciolto inoltre le sue riserve e sarà parte della squadra di Progetto Comune anche Marco Severino, “da oltre 25 anni in servizio operativo nella Polizia di Stato e segretario generale provinciale del Sindacato italiano appartenenti Polizia (Siap), con incarichi di primo livello assunti in seno alle direzioni nazionale e regionale dello stesso sindacato. Severino si pone a disposizione della comunità in cui vive offrendo le competenze acquisite sul campo, in ambito lavorativo e sociale”.
Collaboreranno a stretto contatto con Guardavilla anche Annamaria Locatelli e Andrea Mantovani “per far rinascere la socialità e l’armonia nella comunità, organizzando eventi di vario genere”.
Gli obiettivi che si prefigge la lista Progetto Comune per i cinque anni di governo del paese, qualora dovesse trovare il consenso degli elettori, sono: offrire maggiori servizi alle persone fragili e alle famiglie; elevare il livello di percezione della sicurezza; migliorare la viabilità; aumentare la socialità ed attuare una gestione attenta e competente della macchina amministrativa volta a ottenere il miglior risultato possibile in favore della collettività e del bene comune, andando a eliminare quel distacco e timore che si sono andati a radicare nel sentire comune negli ultimi anni.