Casaletto Vaprio. Barranquilla per la poltrona di sindaco

Gina Barranquilla, 52enne docente di scuola media, residente in paese dal 2002, sposata con due figli, è la prima aspirante sindaco per le amministrative dell’8-9 giugno ad annunciare la propria candidatura. “Abbiamo elaborato un programma chiaro, semplice, efficace, con delle scadenze, che metta in primo piano la crescita dei servizi indirizzati al Sociale e alla sicurezza del territorio che si riassume in tre parole chiave: cura delle persone, della comunità e del territorio”, spiega. “Mi piacerebbe migliorare il nostro bel paese, far riscoprire culturalmente e quindi valorizzare la comunità di Casaletto Vaprio, perché sono convinta che con la sua storia centenaria potrebbe catturare l’attenzione degli alunni, ma anche di visitatori”. Da 20 anni la candidata è attiva nel volontariato, in particolare come catechista.

Rappresentare l’intera comunità
La lista civica Gina Barranquilla Sindaco per un Bene Comune è composta da dieci candidati. È una gruppo che si pone come obiettivo quello di rappresentare l’intera comunità casalettese, “partendo dalle caratteristiche che ognuno di noi possiede, nel campo del Sociale, dello sport, del volontariato, dell’esperienza professionale pubblica, privata o casalinga. Puntiamo a fare il bene comune del nostro territorio e della nostra comunità, senza colori politici, orientati solo a operare ascoltando tutti e agendo nella massima trasparenza”.
Barranquilla si dice entusiasta, piena di energia e convinta “di essere all’altezza di far funzionare la macchina comunale garantendo una buona amministrazione, evitando sprechi e spese inutili, convogliando le risorse ottimizzate all’indirizzo di servizi concreti e di tangibile fruizione da parte del cittadino”.

Programma concentrato su temi sensibili
Il programma è centrato sul controllo del territorio nelle aree più sensibili, quali la scuola, parchi pubblici e stazione ferroviaria mediante l’installazione di telecamere, con l’ausilio di contributi regionali o europei, ammodernamento e riqualificazione del cimitero, rivalutazione delle risorgive e riqualificazione e messa in sicurezza dei parchi pubblici. “Abbiamo una serie di progetti che intendiamo attuare sin da subito qualora venissimo eletti, senza intaccare le casse comunali. Il nostro obiettivo primario sarà quello di amministrare con la diligenza di un buon padre di famiglia”, afferma ancora la candidata civica. Tante le idee in campo sociale, ricreativo, ma anche associazionistico, su cui torneremo.
“Con me in questo ambizioso progetto ci saranno Bettinelli Marino, De Carli Eleonora, Dognini Simone, Gorla Mirko, Mecca Paolo, Nisoli Laura, Peresson Mirko, Piana Stefania, Tramontana Venusia, Valdarno Daniele”, aggiunge Barranquilla.
“Vivendo appieno il nostro paese abbiamo confronti giornalieri con i nostri concittadini, dai quali riceviamo suggerimenti di cui il paese ha un urgente bisogno. Pertanto saremo sempre disponibili all’ascolto delle esigenze della cittadinanza e al relativo confronto”, la sua conclusione.