Crema. Aggredisce con machete, 51enne denunciato

Nella mattina del 7 dicembre, intorno alle 11.30, i Carabinieri della Stazione di Romanengo sono intervenuti a Crema presso una società in liquidazione, in quanto alcune persone dovevano recuperare i loro beni. E alla fine dell’intervento hanno denunciato per porto abusivo di arma da taglio e lesioni personali aggravate un cittadino italiano di 51 anni, con precedenti di polizia a carico, e hanno sequestrato l’arma utilizzata per commettere il fatto.

Alla centrale operativa dei carabinieri di Crema era giunta una richiesta di intervento perché alcune persone avevano richiesto una pattuglia per recuperare dei loro oggetti all’interno di una proprietà in liquidazione. Sul posto, i militari di Romanengo hanno iniziato a identificare tutti i presenti per poi far compiere le operazioni di recupero dei loro beni. E due uomini tra i presenti hanno riferito ai militari di dover andare a prendere il loro documento di identità presso lo spogliatoio e si sono recati in quel locale. Ma subito dopo, i militari hanno visto uno dei due uomini uscire di corsa e urlare che l’altro uomo, senza un motivo apparente, lo aveva aggredito con un machete e lo aveva colpito a una mano, provocandogli un piccolo taglio. I militari sono entrati nel locale e hanno trovato l’unico altro presente nel locale, ovvero il 51enne, e il machete a terra. A quel punto, l’arma, della lunghezza di 70 centimetri, è stata recuperata e sequestrata dai militari. I militari di Romanengo non sono riusciti a risalire alle motivazioni del gesto perché non sono state spiegate e, al termine delle verifiche, hanno denunciato il 51enne per il porto abusivo dell’arma da taglio e per lesioni personali aggravate.