Anmil Crema di nuovo accanto alle Cure Palliative

Dopo lo stop imposto dal Covid, i volontari di Anmil Crema (Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro) sono tornati accanto alle Cure Palliative domiciliari di Asst Crema, guidate da Sergio Defendi. Lo hanno fatto ufficializzando ieri, con un breve incontro alla presenza del direttore generale Ida Ramponi e del direttore socio sanitario Diego Maltagliati, la donazione di duemila euro.

“Qui con grande entusiasmo”

I fondi sono stati raccolti nel corso dell’iniziativa Pane in piazza, che li ha visti impegnati nella produzione di pane e pizzette nell’ambito della Festa d’autunno promossa dal Comune di Sergnano. “Dopo lo stop imposto dalla pandemia, siamo tornati con maggiore entusiasmo” spiega il presidente territoriale Mario Andrini. “Siamo un gruppo di 20  volontari di Sergnano e Pianengo che da tempo cammina accanto alle Cure Palliative dirette da Sergio Defendi, una grande persona a capo di un servizio fondamentale”.
Presente anche il sindaco di Sergnano Angelo Scarpelli, che si è detto “orgoglioso di questo gruppo. La mia voce è quella di una comunità, un ringraziamento importante a queste persone che non fanno mai mancare il loro prezioso sostegno”.

Ramponi: “Grazie per la vicinanza”

Ringraziamenti sono giunti dal direttore generale di Asst Crema Ida Ramponi, piacevolmente colpita dalla nutrita presenza di volontari: “Grazie per questa vicinanza così sentita, il vostro piccolo gesto ha un grandissimo valore”.
Il direttore dell’Unità operativa Sergio Defendi ha colto l’occasione per ricordare come “il sostegno di famiglie e associazioni sia di fondamentale importanza per continuare a erogare un servizio di qualità ai nostri assistiti e alle famiglie”.
Parte dei fondi raccolti nel 2023, per una spesa complessiva di 118 mila euro, hanno consentito di implementare l’organico, sostenendo i costi per un fisioterapista, un medico, un operatore socio sanitario e un’infermiera, oltre ad aver reso possibile l’acquisto di un ecografo portatile. “Grazie ad Anmil per questa rinnovata vicinanza e grazie a quanti scelgono di sostenerci”.