Pandino. IV Novembre con medaglia al centenario

Cerimonia partecipata, dove anche gli scolari delle Primarie di Pandino e Nosadello, una quarantina, hanno letto ‘poesie di pace’, di Gianni Rodari, offrendo così spunti di riflessione. L’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione combattenti e reduci, l’associazione nazionale  carabinieri con il Luogotenente Ezio D’Incà, sabato scorso ha commemorato il IV Novembre. Nella celebrazione solenne in piazza Vittorio Emanuele, impreziosita anche dalla partecipazione della banda locale, chi ha preso la parola ha insistito sull’importanza della pace e della libertà  per cui troppi sacrificarono la loro vita.  Il capitano ed assessore all’urbanistica Francesco Vanazzi, in uniforme, ha letto l’ultimo bollettino di guerra che sanciva la vittoria dell’esercito italiano su quello austro-ungarico.

Diploma con medaglia al centenario Gandolfi

Il presidente dell’associazione combattenti e reduci Francesco Bogliolo, nell’annunciare il conferimento del diploma di benemerenza (con medaglia) “per la sua attenzione alla nostra attività con particolare attenzione al lavoro svolto con le scuole, al signor Gandolfi Aldo, che ha compiuto 100 anni ed è il socio più longevo della nostra associazione”, ha invitato a riflettere sulle parole di questo centenario chiamato alle armi nel 1942: “Viviamo in una condizione di pace e benessere grazie a tutte le persone che hanno pagato per la guerra”. “Oggi è il 4 novembre e la nostra memoria va a quel giorno del lontano 1918 ma non può non fermarsi anche sui caduti, sugli eroi, sui martiri delle guerre di prima e dopo quell’anno ed, appunto, ai nostri genitori e nonni che nel conflitto successivo, diedero tutto se stessi per regalarci quella vita serena che noi oggi abbiamo”,  ha considerato il sindaco Bonaventi, aggiungendo che  “solidarietà, democrazia, libertà, emancipazione, tolleranza siano le parole d’ordine del nostro vivere quotidiano. Solo così il sacrificio dei nostri combattenti non sarà tradito”. La giornata è proseguita con la deposizione delle corone di alloro ai monumenti ai caduti e la celebrazione della santa Messa.,