Pianengo. Ama, dopo il furto la rinascita

Deme Band protagonista della festa Ama

L’Ama (Associazione musicale artistica) di Pianengo, nonostante il furto di strumenti subito ad agosto, è ripartita di slancio, con entusiasmo e indubbia voglia di crescere ancora. Le lezioni dei vari corsi sono incominciate regolarmente e questo grazie alla solidarietà, sensibilità e generosità dei concittadini.

La ripartenza
La ripresa è avvenuta “inizialmente con strumenti musicali presi n prestito, nell’attesa di riacquistarli. Ora, grazie alla benevolenza di molti cittadini, con offerte e donazioni di strumenti,  nelle aule di musica messe a disposizione dal Comune tutto è tornato al suo posto!” spiegano dal direttivo del team che evidenzia come l’iniziativa più importante sia stata quella del Comitato Sagra e dei volontari delle associazioni di Pianengo “che, in occasione della patronale del 1° ottobre scorso, hanno donato all’associazione gli strumenti più importanti e costosi: un nuovo impianto audio costituito da mixer, altoparlanti, amplificatori e microfoni”. Il frutto di questa generosità “permette ad Ama di ripartire anche con i nuovi progetti programmati dai nostri volontari: corsi di mixaggio, musica d’insieme, ballo swing e altro ancora, ma soprattutto mantenere un impegno importante, quello legato alle borse di studio agli allievi più meritevoli (verranno consegnate il prossimo 17 dicembre, ndr)”.

Il grazie di Ama
Ama, per ringraziare questi benefattori, in occasione della sagra patronale della prima domenica di ottobre ha organizzato presso l’oratorio San Giovanni Bosco, un momento musicale molto gradito, calorosamente applaudito, con protagonisti i musicisti della sua scuola e della Deme Band di Casalbuttano che “hanno offerto la loro partecipazione benefica per favorire il riacquisto degli strumenti rubati”. Al termine dell’entusiasmante spettacolo l’associazione ha offerto a tutti i volontari un buffet di torte preparate dalle mamme degli allievi di musica.
Ora sono attivi i corsi di chitarra classica ed elettrica, basso, batteria, pianoforte, violino, canto moderno e lirico. “Programmati anche i corsi di musica d’insieme e di mixer per il sabato pomeriggio e di swing per il giovedì sera”.
Sì, proprio una ripartenza in grande stile di Ama, nonostante il furto degli strumenti verificatosi in agosto.