Crema. Ricercato per droga condotto in carcere

Il carcere di Cremona

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Crema hanno arrestato in città e accompagnato al carcere di Cremona un cittadino straniero di 29 anni, residente in provincia di Brescia e con precedenti di polizia a carico, ricercato in quanto deve scontare una pena legata allo spaccio di droga. La misura cautelare in carcere, disposta dal Gip di Asti, è conseguenza di un’articolata attività investigativa condotta dai carabinieri di Alba (CN) volta alla repressione del fenomeno dello spaccio di cocaina nella zona dell’albese e dell’astigiano, posta in essere da più persone straniere.

L’indagine

L’attività di indagine aveva già permesso di effettuare numerosi arresti in flagranza e recuperare grosse quantità di stupefacenti e ingenti somme di denaro. E i giorni scorsi era scattato il blitz dei carabinieri di Alba per l’esecuzione delle misure cautelari in carcere nei confronti degli appartenenti al gruppo criminale che aveva posto in essere tale attività con l’inserimento in zona, per la vendita al dettaglio della sostanza, di giovani stranieri che giungevano nel territorio con il solo visto d’ingresso turistico, spostandosi continuamente al fine di non essere facilmente rintracciabili e localizzabili. Ma il 29enne arrestato ieri, nel momento in cui era scattata l’operazione, non era stato rintracciato dai carabinieri che avevano indagato.

Il fermo e l’arresto

Il pomeriggio del 22 settembre i carabinieri di Crema hanno effettuato dei controlli nel centro cittadino, monitorando anche alcuni locali pubblici di interesse. All’esterno di un locale hanno notato la presenza di un’auto con due persone a bordo non conosciute. Hanno deciso, quindi, di effettuare un controllo e identificarle. Hanno effettuato una verifica con le banche dati in uso e hanno immediatamente riscontrato che uno dei due, il 29enne, era ricercato e doveva essere accompagnato in carcere a seguito di un’indagine sullo spaccio di droga nel cuneese. Al termine delle verifiche, lo hanno arrestato e accompagnato al carcere di Cà del Ferro.