Strutture sportive: Laura Zanibelli (FI) all’attacco

“È passato ancora un altro mese. Al di là delle tonanti dichiarazioni dell’amministrazione, che annuncia l’avvicinarsi della consegna del Velodromo, ma con molti mesi di ritardo, e gli interventi per l’efficientamento energetico della piscina, grazie al contributo di Regione Lombardia, peraltro, assistiamo alle difficoltà del basket maschile e femminile, senza che l’amministrazione faccia nulla”. L’analisi “sportiva” è della consigliera comunale Laura Zanibelli. “Ci piacerebbe che finalmente l’amministrazione guidata dal Pd da 11 anni, da Bonaldi prima e Bergamaschi ora, già assessore nelle Giunte precedenti e sempre con il medesimo consigliere delegato allo Sport, ci smentisse e dicesse come vuole risolvere i problemi degli impianti sportivi in chiave strategica e come intenda risolvere le difficoltà attuali per le società sportive”, aggiunge la forzista.

Palazzetto dello sport e non solo

Della serie, palazzetto dello sport, dopo 11 anni, “questo sconosciuto”. “Abbiamo già ringraziato le società sportive che tanto impegno mettono, con risvolti anche educativi e sociali importanti. Non ringraziamo l’amministrazione Bergamaschi per la mancanza di strategia con cui si è accodata alla precedente guida della città. E non la ringraziamo neppure per la disattenzione con cui affronta tematiche rilevanti come l’incuria di certi impianti (la palestra Dogali è ancora lì da vedere), il Bocciodromo al palo, la piscina con interventi manutentivi lasciati sempre per ultimi: più di 1.000 giorni sono passati e, pur con diverse comuncaizoni, l’ascensore per persone con disabilità ancora non funziona”.