Amministrazione impegnata per il contrasto a tutti i tipi di discriminazione

Oggi 17 maggio è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, ricorrenza riconosciuta nel 2004 dall’Unione Europea e dalle Nazioni Unite in ricordo del 17 maggio 1990, giorno in cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità cancellò l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, definendola per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano”. Come deciso durante l’incontro annuale degli Enti partner della Rete Re.a.dy (Rete delle Pubbliche Amministrazioni contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere), rete a cui Crema ha aderito nel 2013, la Giornata del 2023 è stata dedicata in particolare alla prevenzione del bullismo omolesbobitransfobico.

La casa dei diritti

L’amministrazione presenta a questo scopo il lavoro svolto dagli studenti del gruppo di contrasto al bullismo del Cr.Forma di Crema che, scoperta l’esistenza dello sportello “La casa dei diritti”, progetto de “La casa di Ale”, se ne è interessato. Per approfondirne la conoscenza i ragazzi hanno intervistato Sabrina Ferrari, educatrice professionale, counselor e collaboratrice dello sportello stesso. Dall’intervista è nato un podcast che l’amministrazione ha deciso di pubblicare sul sito e sulle pagine social del Comune perché più persone possano venire a conoscenza dell’esistenza di questo importante servizio.

Scaffali dedicati

Anche la Biblioteca Comunale “Clara Gallini”, da sempre in prima linea nella promozione dei diritti e nel contrasto alle discriminazioni, ai pregiudizi e agli stereotipi, è scesa in campo, predisponendo fino al 17 giugno scaffali appositi con una bibliografia dedicata alle tematiche. Articolo completo sul giornale di sabato prossimo in edicola.