Vailate. Mozione di sfiducia: Benzoni invita il sindaco a convocare il Consiglio comunale

Vailate - Comune
Foto di repertorio

Il consigliere Antonio Benzoni (Vailate per cambiare pagina) ieri ha inviato una lettera al sindaco Paolo Palladini, per conoscenza anche al segretario comunale, invitandolo a convocare al più presto il Consiglio comunale per discutere e votare la mozione di sfiducia, firmata lo scorso sabato 14 gennaio da ben 7 consiglieri comunali (lo stesso Benzoni, Luigi Oriani, Katia Barbati, Claudia Zanoncelli, Pietro Fevola, Andrea Trevisan e Franco Cerri).
“A oggi tuttavia, decorsi i 10 giorni dalla protocollazione, che è il periodo minimo dopo il quale il Consiglio può essere convocato, non si hanno notizie in merito e anzi si hanno notizie di una consistente dilatazione dei tempi” commenta.

Da Benzoni l’invito a Palladini di “attivarsi”

Considerata la difficile situazione politica venutasi a creare (ricordiamo che se la mozione venisse votata dagli attuali 7 firmatari, il sindaco non avrebbe più la maggioranza per amministrare e pertanto il Comune sarebbe commissariato) Benzoni, e non solo, pensava che il primo cittadino avrebbe convocato il Consiglio il prima possibile. Invece così non è stato e tuttora non lo è.
Da Benzoni, quindi, un invito a Palladini: di “attivarsi. Diversamente – conclude – non essendo più oltre protraibile questo stato di cose, ci vedremo costretti a percorrere strade diverse“.