Calcio Serie D. Un super Crema piega il Bra e trova la Giana ai quarti di Coppa Italia

Sarà confronto tra Crema e Giana Erminio per i quarti di finale della Coppa Italia di Serie D. Oggi pomeriggio i nerobianchi di mister Bellinzaghi sono riusciti a piegare il Bra con una prestazione d’autore, battendolo col risultato di 3-1 e si sono appunto qualificati tra le ultime otto squadre rimaste in lizza per il titolo.

Partenza sprint per il Crema

Al Voltini il Crema è partito subito forte, mettendo in fondo al sacco tre palloni nel giro dei primi 17’. All’8’ su uno schema da calcio d’angolo, il pallone è giunto sulla lato sinistro dell’area. A prenderne il possesso Spaneshi, che ha sbloccato il punteggio liberando un piattone di destro sul secondo palo: nulla da fare per l’estremo difensore dei piemontesi. Solo 5’ dopo il raddoppio dei cremini: Tosi dal limite dell’area ci ha provato con un sinistro chirurgico che ha dato un bacio al palo prima di depositarsi in fondo al sacco per il temporaneo 2-0.

Gallo confeziona il tris, Daqoune accorcia

I piemontesi hanno accusato il colpo e al 17’ è arrivato il tris: sgroppata di Gallo che, scattato sul filo del fuorigioco, si è trovato a tu per tu con portiere ospite. L’attaccante nerobianco non si è fatto pregare, trafiggendo l’estremo difensore del Bra. I piemontesi sono riusciti ad accorciare poco prima dell’intervallo, al 44’ con Daqoune, imbeccato da Pavesi. Nella ripresa il Bra ha provato a scardinare la retroguardia nerobianca nel tentativo di rientrare in partita, ma senza successo.

Il 22 febbraio i quarti contro la Giana

Una vittoria che mette di diritto il Crema tra le restanti 8 squadre ancora in lotta per alzare al cielo il trofeo, ma il prossimo ostacolo nel loro percorso, come detto, è di quelli proibitivi. È quella Giana Erminio che sta dominando il girone D di Serie D dove milita anche la squadra di mister Bellinzaghi. I milanesi hanno eliminato agli ottavi il Città di Varese (2-0) lo scorso mercoledì 11 gennaio e il 22 febbraio affronteranno il Crema. Sarà una sfida da dentro-fuori, tutto può succedere…