Italia. Arrestato Matteo Messina Denaro dopo 30 anni di latitanza

“Grandissima soddisfazione per un risultato storico nella lotta alla mafia”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, appena appresa la notizia dell’arresto di Matteo Messina Denaro dopo 30 anni di latitanza.
“Complimenti alla Procura della Repubblica di Palermo e all’Arma dei Carabinieri che hanno assicurato alla giustizia un pericolosissimo latitante”, ha proseguito il titolare del Viminale, secondo cui oggi è “una giornata straordinaria per lo Stato e per tutti coloro che da sempre combattono contro le mafie”.

Meloni: lotta alla criminalità proseguirà senza tregua

“All’indomani dell’anniversario dell’arresto di Totò Riina, un altro capo della criminalità organizzata viene assicurato alla giustizia”, ha dichiarato il Premier Giorgia Meloni.
“I miei più vivi ringraziamenti, assieme a quelli di tutto il governo, vanno alle forze di Polizia, e in particolare al Ros dei Carabinieri, alla Procura nazionale antimafia e alla Procura di Palermo per la cattura dell’esponente più significativo della criminalità mafiosa”, ha aggiunto, sottolineando che “il governo assicura che la lotta alla criminalità mafiosa proseguirà senza tregua, come dimostra il fatto che il primo provvedimento di questo esecutivo – la difesa del carcere ostativo – ha riguardato proprio questa materia”.