Solidarietà: anche quest’anno a Crema tornano le Pigotte Unicef

Unicef Crema
Due volontarie Unicef con le note Pigotte (foto di repertorio)

Le volontarie e i volontari dell’Unicef della sezione di Crema – sempre generosi – tornano per il periodo natalizio con le Pigotte benefiche, contando ancora una volta sulla generosità dei cremaschi. Dal 7 al 13 dicembre, negli orari di apertura, l’invito è presso la galleria dell’Ipercoop. Adottare una Pigotta significa salvare una vita.
La Pigotta, come noto, è un gioco registrato dall’Unicef per sostenere l’infanzia nei Paesi del Terzo Mondo e in via di sviluppo, mentre un tempo, in varie zone della Lombardia, indicava una bambola di pezza fatta in casa con materiali poveri, come avanzi di tessuto, bottoni e lana.

Dal Milanese al mondo

Nel 1988 un membro del Comitato Unicef di Cinisello Balsamo (Mi) creò la prima Pigotta a scopo umanitario. Ogni bambola è corredata da una cartolina identificativa e può essere adottata. Chi compie questo gesto contribuisce a tutte le attività dell’Unicef a favore dell’infanzia, tra cui vaccinazioni e alimenti terapeutici contro la malnutrizione infantile.
La Pigotta è diventata bambola ufficiale di Unicef Italia nel 1999: la sua storia è ricca d’iniziative e di successi, anche nel territorio cremasco.