Comune-Fiab: intesa rinnovata, per una città più sostenibile

I vertici di Fiab Crema

Rinnovata la convenzione tra il Comune di Crema e l’associazione Fiab Cremasco (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) che prevede il contributo di 2.000 euro a fronte di alcuni impegni a cui dovrà far fronte anche l’associazione stessa, che in città vanta 100 iscritti. Tra gli impegni sottoscritti figurano l’avviare una campagna di comunicazione, informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sui temi della mobilità sostenibile e del trasporto sicuro in bici; promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione sulla sicurezza stradale e di incentivazione alla mobilità sostenibile come via per la riduzione del traffico veicolare e alla riduzione dell’inquinamento ambientale.

Tante iniziative

E ancora, promuovere la didattica sull’educazione stradale nelle scuole dell’obbligo e promuovere il pieno ed efficace funzionamento del ‘parco scuola di educazione stradale’; organizzare manifestazioni ed eventi dedicati alla sensibilizzazione alla mobilità sostenibile e biciclettate a tema, Bimbinbici e convegni sulla mobilità sostenibile; allargare il progetto ‘EcoAzioni’ nei vari quartieri della città; promuovere azioni finalizzate al monitoraggio di agenti inquinanti mediante l’utilizzo di eventuali strumenti messi a disposizione dal Comune; effettuare gli sfalci dell’erba in corrispondenza delle sette panchine installate lungo il canale Vacchelli (quartiere Santo Stefano in Vairano).

Rispetto dei reciproci ruoli

Dal canto suo l’amministrazione comunale concede in uso gratuito il locale presso l’ex scalo merci della stazione ferroviaria, che “funge da sede sociale dell’associazione e luogo per lo svolgimento di attività di educazione ambientale e alla mobilità sostenibile”.
“Una collaborazione – sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Franco Bordo – proficua e importante, e che proseguirà. Nel rispetto dei reciproci ruoli come è sempre stato. E che dimostra ancora una volta la sensibilità dell’amministrazione comunale verso tematiche legate direttamente all’ambiente”.

Scambio costruttivo

“Fiab è impegnata a livello nazionale nel sollecitare gli enti locali a promuovere la mobilità ciclopedonale e la tutela dell’ambiente. Nell’amministrazione di Crema – commenta il presidente Fiab Cremasco, Davide Severgnini – troviamo un buon interlocutore al quale non risparmiamo osservazioni in un’ottica costruttiva. Il monitoraggio della rete ciclabile urbana o la raccolta dei rifiuti abbandonati sono azioni concrete per rendere Crema più sostenibile. Tutto questo è possibile anche grazie alla convenzione, rinnovata quest’anno, con il Comune di Crema che ringraziamo”.