Economia circolare: fino a 120.000 euro di contributi a fondo perduto

Gli uffici della Libera Artigiani Crema

È stata pubblicata l’edizione 2022 del bando “Innovazione nelle filiere di Economia Circolare”. Quest’anno la dotazione finanziaria della misura supera i 4 milioni di euro. La Libera Associazione Artigiani di Crema dispone di una vasta esperienza nel campo dei bandi pubblici: chi meglio di lei è in grado di assistervi in questo tipo di pratiche? Rivolgendosi alla Libera, le imprese che desiderano ricorrere a questo, come ad altri bandi, potranno contare su un team collaudato di esperti e consulenti professionisti, a disposizione per offrirvi le indicazioni più utili a ottenere i relativi finanziamenti.

I beneficiari del bando

È questo il valore aggiunto di un’associazione di categoria – la Libera Artigiani – che è al primo posto nel Cremasco per numero di servizi offerti ai suoi clienti. Chi può beneficiare di questo bando? Le micro, piccole e medie imprese, con sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione del contributo, possono fare la loro richiesta per ottenere il finanziamento. Le imprese possono partecipare in forma singola oppure aggregate ad almeno altre due aziende, rappresentanti la filiera produttiva. Possono far parte dell’aggregazione anche altri soggetti, come grandi imprese, centri di ricerca e le stesse associazioni di categoria, che però non beneficeranno di contributi.

Interventi e spese ammissibili

Per quanto riguarda gli interventi finanziabili, l’importo minimo deve essere pari ad almeno 40.000 euro a progetto. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 40% dei costi ammissibili, per un importo massimo di 120.000 euro per le aggregazioni e di 100.000 euro per le singole imprese. Le domande possono essere presentate dalle ore 10.00 del 20 giugno 2022 alle ore 16.00 del 19 settembre (è prevista una procedura valutativa a graduatoria).

Contatti

Contattateci in uno dei nostri uffici sul territorio (Crema, tel. 0373.2071; email: laa@liberartigiani.it, Pandino, tel. 0373.91618, e Rivolta d’Adda, tel. 0363.78742). Vi metteremo in contatto con i nostri esperti, a vostra disposizione per permettervi di cogliere il maggior numero di opportunità. La velocità nell’informare i propri associati e la prontezza nel cogliere le opportunità sono le qualità della Libera Artigiani che fanno la differenza.