Madignano. Inaugurato Max Factory, 30 assunzioni

Giovedì 30 giugno ore 9.30, data storica: con l’apertura del primo store Max Factory della provincia di Cremona, il 35° in Italia, si è chiusa definitivamente la storia di Mercatone Uno di Madignano anche per gli ultimi ex dipendenti rimasti senza impiego. Il colosso dell’abbigliamento e degli articoli per la casa, ma non solo, ha inaugurato il nuovo punto vendita lungo la Paullese riqualificando 8.000 metri quadrati, dei circa 10.000 a disposizione, ridando un impiego a chi ancora ne era privo dopo la chiusura del Mercatone (20 persone) e assumendo altre 10 figure, tutti con contratto a tempo indeterminato. Per l’ambito occupazionale del territorio una bella boccata d’ossigeno. E non è finita qui, visto che l’obiettivo della società, come chiarito dal direttore generale Stefano Giorgetti al taglio del nastro, è quello di utilizzare i 2.000 metri quadrati residui di superficie per sfondare anche nel comparto alimentare e aprire un punto ristorazione.

Open space che offre di tutto

L’open space, con chiare indicazioni per trovare in un attimo l’articolo desiderato, offre tutto quanto può servire per la famiglia. “Questo è il nostro target di riferimento – ha chiarito Giorgetti –. Abbigliamento uomo, donna e bambino, articoli per la casa, cartoleria, pet food, tessile, decor, illuminazione e bricolage, tanto per chiarirci, con un’attenzione particolare alla qualità dei prodotti, potendo contare su rapporti di fornitura diretti con le migliori aziende del nostro settore. Tutti i nostri negozi aprono con il comparto abbigliamento donna. Il motivo? Perché rivolgendoci alla famiglia la donna è prevalente, perché è lei che la guida”.

Il Comune ha fatto la sua parte

E a una donna è stato affidato il taglio del nastro. Il sindaco Elena Festari, insieme al vicesindaco Diego Vailati Canta e all’assessore Serafina Guerini Rocco, ha aperto ufficialmente lo store accanto al direttore generale ringraziando Max Factory per avere avuto la forza di riaprire la superficie di vendita e riassorbire gli ultimi dipendenti dell’ex Mercatone Uno che ancora non avevano trovato impiego. Il Comune di Madignano, come riconosciuto dallo stesso Giorgetti, ha fatto la sua parte per consentire l’apertura del negozio in tempi record. Ora sette giorni su sette, dalle 9 alle 20, le porte dello storico polo commerciale madignanese resteranno aperte.