Cresce l’export lombardo: toccata quota 38,4 miliardi

Le imprese lombarde sono riuscite a mantenere buoni livelli di export anche nel primo trimestre 2022, nonostante i problemi riscontrati sul lato delle forniture e dei prezzi di materie prime ed energia. La domanda estera ha mostrato alcuni segnali di rallentamento, senza però impedire all’export lombardo di crescere ancora (+4,9% rispetto allo scorso trimestre) esportando merci per un valore di 38,4 miliardi di euro. Il confronto con il primo trimestre del 2021 è ampiamente positivo (+26,3%) e migliore del risultato italiano (+22,9%); il contributo lombardo alla crescita dell’export nazionale è determinante e raggiunge ben 6,2 punti percentuali. L’analisi dell’andamento delle quantità scambiate conferma il quadro positivo, con un incremento tendenziale del 22,2%.

Il commento dell’assessore regionale Guidesi

“Ottimi risultati anche nel primo trimestre 2022, segno che le aziende lombarde hanno un ottimo posizionamento sui mercati internazionali grazie alla qualità dei prodotti e all’offerta di servizi personalizzati per i clienti esteri. Sono altresì convinto che a medio-lungo termine saremo in grado ulteriormente di migliorarci se presenteremo alle aziende lombarde, che ancora non esportano, strumenti di formazione e accompagnamento all’internazionalizzazione. Questo evidentemente al netto di tutti quei fattori economici e geopolitici che continuano a limitare il nostro potenziale perché imprevedibili e globali”, ha affermato l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione, Guido Guidesi.

Gian Domenico Auricchio

Il presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio e la sede della Camera di commercio di Cremona

“Le imprese lombarde continuano a mostrare un’incredibile capacità di adattarsi alle condizioni economiche in continua evoluzione: nonostante fattori negativi esogeni vecchi e nuovi – in particolare le crisi geo politiche – la locomotiva lombarda continua a procedere”, ha commentato aprendo i lavori del 23° meeting dei Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero il Presidente di Unioncamere Lombardia e di Assocamerestero Gian Domenico Auricchio. “Gli ordini acquisiti sino ad ora hanno sostenuto i livelli produttivi e i flussi di merci verso l’estero, anche se da soli questi dati non bastano a darci un quadro completamente positivo per le incognite su costi e prezzi”. Ampio servizio sul nostro giornale in edicola.