Madignano. L’Avis premia i donatori

Anticipando di due giorni la Giornata mondiale del donatore di sangue, che cade il 14 giugno, domenica scorsa l’Avis Madignano si è ritrovata in piazza Portici per l’annuale momento di ringraziamento ai volontari e di invito a ingrossare le file di un’associazione che ha bisogno, come del resto le consorelle e le realtà di altri ambiti, di nuova linfa e di un ricambio generazionale fondamentale per la continuità. Presenti, accanto al presidente Avis Davide Ragnoli, il sindaco Elena Festari e il parroco don Giovanni Rossetti che ha celebrato la Messa. Al termine il momento particolarmente atteso della consegna delle benemerenze, in un cerimoniale sobrio che, questa è la speranza del direttivo, vuole tornare a essere straordinario momento di festa e ricco di eventi nel 2023, quando la locale sezione festeggerà il 40° anniversario di fondazione.

Gli avisini premiati

A seguire l’elenco degli avisini che hanno ricevuto le benemerenze per il conseguimento di importanti traguardi donazionali. Medaglia di rame: Youssra Boukhraiss, Daniela Carioni, Marco Cristiani, Andrea Fusari e Michela Schieppati; Medaglia d’argento: Angelo Asciano, Giovanna Caliri, Luigi Cirillo, Mauro Ginelli, Angela Letizia Pacchioni, Andrea Pola, Michael Rossi, Ivan Scevola e Luca Venturelli; Medaglia d’argento dorato: Fabio Antonelli, Francesco Cantoni, Davide Giuseppe Ferrari, Remigio Lorenzato, Gianluca Polloni e Matteo Vailati; Medaglia d’oro: Giuseppe Calzi, Nazzarena Maffioli, Maria Teresa Re, Clara Savoia e Giancarlo Vaccari; Medaglia d’oro con smeraldo: Francesco Ronconi; Medaglia d’oro con diamante: Serafino Bellani.