Elezioni. Maurizio Borghetti incontra le scuole paritarie cittadine

Maurizio Borghetti ha chiesto di incontrare le scuole paritarie dell’Infanzia di Crema, data la loro pesenza fondamentale e per certi versi unica nei vari quartieri.
Dapprima si è recato presso la scuola dell’Infanzia di Ombriano, unica paritaria il cui stabile è di proprietà comunale, ma gestita dalla Fondazione Asilo Infantile di Ombriano; accompagnato dal consigliere comunale di Forza Italia Laura Zanibelli ha incontrato il presidente Doldi e il segretario Horeschi.

Opere necessarie

Le ultime amministrazioni, sicuramente Bruttomesso e Bonaldi, hanno messo mano all’edificio che necessitava di ristrutturazioni, dove si trova anche una classe Primavera. Ma non si può escludere la possibilità che con interventi strutturali impegnativi si possa ampliare ulteriormente l’offerta di servizi a sostegno delle giovani coppie, su questo Fondazione e Amministrazione dovranno verificare progettualità e possibilità di finanziamenti. Ma nel frattempo opere di manutenzione devono essere garantite per rendere sempre meglio fruibili gli spazi e gli accessi ai bambini e alle loro famiglie, a partire dal verde che, come evidenzia Borghetti, “troppo spesso è lasciato andare dalla attuale amministrazione comunale e non solo alla scuola”.

Compito educativo importante

È stato possibile quindi incontrare insieme i rappresentanti delle scuole paritarie, cui Borghetti ha ribadito l’importanza che rappresentano “assolvendo a un compito educativo sia nei quartieri che in città”. “Tale compito deve sempre essere riconosciuto e salvaguardato dalle amministrazioni comunali, qualunque esse siano”, ha sottolineato la  consigliera Zanibelli.

Coinvolgimento e disabilità

All’incontro con i rappresentanti è emerso, peraltro, che se da un lato esiste la convenzione  tra Comune e scuole paritarie da anni, non basta più che venga usata solo per dare il contributo, fondamentale per sostenere il servizio educativo, ma sono necessari un maggiore coinvolgimento e una proficua collaborazione col Comune nei progetti anche di formazione, che Borghetti si è impegnato da subito a garantire. Altro tema affrontato ha riguardato il sostegno ai progetti per la disabilità, che attraverso la convenzione dovranno essere maggiormente valorizzati. Inoltre, Borghetti si è impegnato “a rendere più facilmente accessibili le informazioni sui servizi offerti dalle scuole dell’infanzia tutte presenti in città, siano esse statali, la comunale o le paritarie, perchè i genitori possano da subito conoscere e valutare le varie offerte formative, grazie allo sviluppo della digitalizzazione dei sevizi informativi”.