Verso le elezioni. Bergamaschi a confronto con il Comitato delle “Villette”

Passa anche attraverso il confronto con i Comitati di quartiere, la campagna d’ascolto tra i cittadini avviata dal candidato sindaco del centrosinistra Fabio Bergamaschi. L’ultimo in ordine di tempo è stato con i rappresentanti dei residenti delle “Villette”: col presidente Dario Bellandi e i consiglieri Mario Calzi, Gian Pietro Carenzi, Rosemma Riboni ed Elena Mantica. Tema centrale la viabilità.

Le richieste del Comitato

A iniziare da quella strettamente legata allo sviluppo interno al quartiere (con strade strette) e che potrebbe essere gradualmente ridisegnata. Per finire alla nuova viabilità che si verrà a formare con l’apertura al traffico del sottopasso ferroviario. Il quartiere a tutti gli effetti ne è interessato. Temi posti sul tavolo insieme alla richiesta di poter contare sull’installazione di telecamere, aprendo in tal modo il capitolo sicurezza. E ancora via Gorizia e il tratto iniziale di via Caravaggio: qui la richiesta di interventi di messa in sicurezza, peraltro già nell’agenda del candidato sindaco.

Evoluzione e tranquillità

“L’area nord della città, quindi Santa Maria e le Villette in particolare, sta avendo un’evoluzione importante grazie al sottopasso veicolare in corso di realizzazione . Si tratta di infrastrutture che miglioreranno le connessioni e la viabilità – commenta Bergamaschi – preservandone comunque il carattere di tranquillità. In particolar modo alle Villette, dove c’è un contesto residenziale di qualità che può essere migliorato attraverso le richieste di modifica di viabilità interna che provengono dal Comitato stesso a cui si potrà dar seguito dopo un approfondimento del confronto con il comitato stesso e la parte tecnica del Comune. Attenzione anche al tema della videosorveglianza: si potrà andare a implementare il sistema già sviluppato nell’ultimo decennio di amministrazione del centrosinistra”.