Profughi ucraini. La vicinanza della Primaria Braguti, in visita dal sindaco Bonaldi

“Ieri mattina sono arrivati in municipio questi splendidi alunni di due classi seconde della Primaria Braguti per chiedermi di aiutarli a pubblicizzare il loro progetto di solidarietà per i bambini ucraini”, informa il sindaco Stefania Bonaldi. “Bellissimo questo modo interattivo e coinvolgente delle loro maestre e dei maestri per sollecitare i loro sentimenti sociali e di vicinanza ai bambini e alle bambine dell’Ucraina”, commenta.
I giovani alunni e le docenti con il primo cittadino hanno scattato qualche foto, lasciando il link del loro bellissimo video “La luna di Kiev” e il QR-Code, inquadrando il quale si può scaricare il volantino realizzato per lo scopo. “Fantastici e fantastiche loro, gli e le insegnanti e la scuola”, afferma ancora Bonaldi.

“La luna di Kiev

Il video delle due classi della scuola primaria Braguti, dal titolo, appunto, “La Luna di Kiev” (dalla poesia di Gianni Rodari), invita a donare per la raccolta fondi a favore dei profughi ucraini. Un progetto di solidarietà che prevede anche la distribuzione in città di disegni realizzati a mano dai bambini, come detto recanti il Qr-Code che indirizza al loro materiale. Un bellissimo progetto scolastico, prova di sincera e bella vicinanza ai bambini e alle bambine dell’Ucraina.